Questo sito contribuisce alla audience di

Reflessologia e Fisiognostica.

Possiamo considerare la Reflessologia Plantare o Riflessologia, come una tecnica con cui si esplora il corpo, gli organi e il loro potenziale energetico, per mezzo della stimolazione dei punti corrispondenti nei piedi In base a questa teoria, tutti i punti sui piedi hanno la corrispondenza in ogni parte del corpo, pertanto con questa stimolazione si riesce ad riequilibrare quelle parti energeticamente compromesse.

Logo Shiatsu
Il trattamento si deve considerare sia diagnostico, perché osservando le caratteristiche dei piedi,colore,forma, postura, si può fare una prima analisi degli eventuali problemi,
sia terapeutico perché con il trattamento si va a lavorare sui punti carenti e per mezzo di varie tipi di pressioni, frizioni, si può riportare il corpo ad un normale equilibrio energetico.

Abbiamo detto delle caratteristiche dei piedi; prima cosa dobbiamo sempre considerare “ due piedi” e mai uno, perché sia il destro che il sinistro hanno organi propri e in comune.
Nei piedi viene osservata la forma, che da un primo esame ci rivela la caratteristica dei paziente, la temperatura, con la quale sapremo se abbiamo a che fare con problemi di “eccesso o di carenza” il colore ,importante per una prima valutazione circa la circolazione dei liquidi e la postura che ci rivelerà lo stato caratteriale con cui andremo ad operare.

Non soltanto queste le valutazioni con cui il terapeuta si basa sul suo operare.
Vengono attentamente osservate:
Pelle (secca, ruvida, scivolosa, umida, grassa, atona.
Squamosità.
Cicatrici.
Rughe.
Alterazioni nella struttura ossea e cutanea.

Importante durante il trattamento osservare le reazioni del paziente, che possono essere:

Indicazioni acustiche come lamenti, sorrisi, sospiri, ma anche pianto liberatorio.
Alterazione dell’espressioni facciali.
Movimenti che indicano dolore, spavento, disagio.
Movimento di tutto il corpo con posizioni d’irrigidimento.

Considerare bene quando il viso del paziente passa da uno stato di vigilanza estrema a quello di rilassamento totale che può benissimo sfociare a quello di dormiveglia. In questo stato il terapeuta sa che sta lavorando in zone energeticamente attive prive di problematiche.

La Fisiognostica e una disciplina con la quale si può dedurre la caratteristica morale, mentale, psicologica di una persona in base ai tratti somatici del suo aspetto fisico.

La Fisiognostica del piede, studia l’aspetto esteriore del piede e mette in relazione la sua diversa forma proprio con le caratteristiche mentali della persona, scoprendo così il suo stato d’animo, ottimista, pessimista, superficiale, lo stato emotivo, stressato, ansioso, e lo stato caratteriale ,pacato aggressivo, prepotente, riflessivo.
In relazione a questo il terapeuta dopo una prima ispezione andrà a lavorare su quegli organi che riterrò coinvolti con le caratteristiche somatiche del paziente, non trascurando certamente le altre parti.
A tal proposito vi riporto ad un’interessante sito www.piedifelici.it che parla della fisiognostica …

“La fisiognomica del piede, allo stesso modo, può aiutarci a comprendere meglio la persona che ci sta di fronte; infatti prestando attenzione alla posizione delle dita, alla loro disposizione, alla loro lunghezza e direzione, si possono ipotizzare diversi tipologie di caratteri e modi di essere dell’individuo che spesso trovano conferma nella realtà.

Ad esempio una persona con un alluce fortemente rivolto verso l’alto, potrebbe essere una persona che usa molto la fantasia, una personalità creativa e sognatrice che cerca il distacco da ciò che è terreno per elevarsi al di sopra di esso.
(Mi è capitato di trattare con la reflessologia plantare un caso simile proprio pochi giorni fa a Milano! La mia conferma è che questa persona scrive romanzi ed è un musicista!)

Al contrario una persona con l’alluce più corto delle altre dita potrebbe essere una persona svogliata, con poca energia, pigra e in carenza energetica.

In più la fisiognomica del piede attribuisce ad ogni dito un sentimento diverso

Da oggi, se e quando vi capiterà l’occasione di osservare dei piedi, fate caso a questi piccoli dettagli e scoprirete un sacco di cose interessanti di chi vi sta vicino…

Con la Reflessologia Plantare si possono trattare con ottimi risultati diverse problematiche, ansia, stress, insonnia, nervosismo, colite, gastrite, dolori dell’apparato scheletrico come artrosi, artriti, circolazione dei liquidi, ecc.

Presso lo studio di Shiatsu e Reflessologia a Roma potrete provare questa antica ma anche ritrovata arte di manipolare il piede e ne proverete sorprendenti benefici, considerando che non è una terapia invasiva e che con la Reflessolgia educando il corpo a una maggiore conoscenza di se stesso, lo aiutate ad abbandonare le cattive abitudini che gli organo hanno acquisito per molto tempo.

Studio di Fisioterapia Shiatsu e Riflessologia.
tel. 0688327012
cell. 3497926286

Ultimi interventi

Vedi tutti