Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

« precedenti 10 | prossimi 10 »
  • INSONNIA E BENESSERE. 1a parte.

    Morfeo, il dio del benessere? Quanto è importante per il nostro benessere psico-fisico dormire bene? Nell'antica Grecia il sonno era rappresentato come un adolescente che corre leggero sulla terra per dare agli uomini il riposo del corpo e della mente, recante nella mano sinistra un papavero e nella mano destra un recipiente colmo del suo succo. Sonno dunque come quiete, distacco dalle fatiche quotidiane e recupero di energia in funzione di una nuova giornata.

  • INSONNIA E BENESSERE. 2a parte.

    Dal nostro punto di vista, quello della Psicologia del Benessere, per migliorare la qualità del nostro sonno, possiamo seguire delle semplicissime regole già durante l'attività diurna, di tipo alimentare e comportamentale per facilitare le attività del giorno dopo e migliorare il rendimento quotidiano. Per quanto riguarda quello alimentare, un'alimentazione scorretta incide su un cattivo sonno, per esempio facendo pasti serali abbondanti, ricchi di grassi.

  • Chi Nei Tsang: il massaggio che libera le emozioni.

    Anche il pensiero occidentale sta andando verso una maggiore integrazione tra corpo e mente, Tao, il più antico e fondamentale sapere proveniente dai nostri antenati, tanto importante oggi quanto lo era nell’antica Cina. Tra le discipline e tecniche di tale tradizione, si inserisce il «Chi Nei Tsang» (Cnt), un massaggio terapeutico che appartiene all’antica tradizione taoista. «Chi» significa energia e informazione; «Nei Tsang» organi interni. «Chi Nei Tsang» è l'arte di trasformare le informazioni e le vecchie emozioni sedimentate nelle viscere. «I Traumi possono essere l'inferno in terra; trasformarli è un dono divino», afferma l'esperto traumatologo Peter Levine.

  • Gli organi.

    Polmoni, fegato e reni, sono tra gli organi principali che in Medicina Cinese controllano il libero circolo del "QI". Vediamo alcune caratterictiche anche per comprendere questa filosofia terapeutica che vede l'uomo come elemento della natura.

  • MEDICINE NON CONVENZIONALI

    Gastrite, come curarla con i rimedi naturali di Claudia Bortolato. Dolore epigastrico, bruciore, senso di vuoto, nausea, vomito: sono i sintomi (inconfondibili della gastrite, un’infiammazione dello stomaco piuttosto diffusa.

  • Il "Polmone" nella Medicina Tradizionale Cinese.

    Organo importante nella distribuzione dei liquidi. Alcuni sintomi che si riscontrano in estate sono riconducibili al polmone.

  • Se le articolazioni fanno male.

    In Medicina Cinese con il termine “ energia perversa, ” viene indicata quella patologia relativa ad un fenomeno esogeno o endogeno, che crea disturbo e disequilibrio al corpo. Tra le patologie “esogene”vi sono quelle relative ai”diavoli esterni”, vento, feng; freddo, han; caldo, shu; umidità, shi; secchezza, zao; fuoco, huo.

  • Differenze nella concezione dell'uomo tra la medicina cinese e..

    Per capire la Medicina cinese occorre prima di tutto comprendere alcune differenze sostanziali tra le concezioni occidentali e quelle della tradizione cinese, almeno per quanto riguarda l'ambito della medicina.

  • Storia della Medicina Tradizionale Cinese.

    Una delle difficoltà che si presentano a chi si approccia per la prima volta allo studio della Medicina Cinese risiede in una distanza culturale e linguistica ovvia. Le distanze tra la medicina cinese e la medicina occidentale sono prima di tutto distanze tra ambiti di pensiero più vasti, differenze nella concezione della natura e del suo rapporto con l'uomo, ma ancora più profondamente differenze tra modi di sistematizzare il mondo e di pensarne i problemi.

  • Ritenzione dei liquidi.

    Problema particolarmente diffuso in occidente, sia per lo stile di vita sia per una non propriamente sana alimentazione. Questa patologia colpisce ormai un gran numero di donne, con effetto non solo fastidioso ma anche psicologicamente stressante. Gambe gonfie, edemi, cellulite, sono i segni più evidenti, ma quendo la patologia si aggrava, anche la circolazione venosa ne risente.