Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • COSTI E BENEFICI DELLA NUTRIZIONE ARTIFICIALE TOTALE

    Le tecniche di valutazione economica [1,2] possono essere applicate anche alle forme di nutrizione artificiale. La nutrizione per via parenterale ed enterale consente di tenere in vita pazienti che non possono nutrirsi adeguatamente per via orale e che quindi sono a rischio di complicanze dovute allo stato di malnutrizione. Queste complicanze includono una maggiore suscettibilità alle infezioni e alle conseguenze dell’ipomobilità (polmonite da aspirazione, embolia polmonare), un ritardato recupero da malattia ed interventi chirurgici e un’aumentata probabilità di morte.

  • Curare il dolore

    LE PROCEDURE ANTALGICHE INTERVENTISTICHE NEL DOLORE CRONICO RESISTENTE ALLE TERAPIE CONSERVATIVE

  • Curare le ferite - Ascessi e Fistole anali

    Un ascesso anale è una cavità infetta, ripiena di pus, che si trova vicino all'ano o al retto. Cos'è una fistola anale? Una fistola anale, spesso il risultato di un ascesso precedente, è un piccolo canale che unisce la ghiandola anale, dalla quale l'ascesso ha preso origine, alla pelle attorno all'ano. Cosa causa un ascesso? Un ascesso nasce da un'infezione acuta di una piccola ghiandola appena interna all'ano, per l'ingresso di batteri o materiale estraneo nella ghiandola. Alcune condizioni, quali colite o altre infiammazioni intestinali, possono qualche volta rendere queste infezioni più frequenti. Cosa causa una fistola? Dopo che un ascesso è stato drenato, può persistere un canale che unisce la ghiandola anale dalla quale l'ascesso ha preso origine alla pelle. Se questo accade, la persistenza di secrezione dall'apertura esterna può indicare la formazione della fistola. Se l'apertura esterna del canale guarisce, si può sviluppare un ascesso ricorrente.

  • flash sul dolore

    Quando gli oppioidi minori non sono più in grado di controllare il dolore, si utilizzano gli oppioidi maggiori associati o meno ai FANS, qualora esista una chiaro vantaggio analgesico e siano tollerati e/o agli adiuvanti. Quando i FANS non sono più sufficienti a controllare il dolore si introducono gli oppioidi minori, che possono essere associati a seconda dei casi agli stessi FANS e/o agli adiuvanti. Per dolori di intensità minore vanno somministrati ad intervalli regolari FANS. Possono essere associati, eventualmente e secondo i casi, farmaci adiuvanti.

  • Acetil-L-carnitina migliora neuropatia tossica da NRTI

    L’acetil-L-carnitina è sicura, ben tollerata e migliora la sintomatologia della neuropatia tossica da NRTI. E’ questo il risultato dello studio prospettico, randomizzato, doppio cieco di Mike Youle del Royal Free Hospital di Londra e di M Osio dell’Università di Milano pubblicato su HIV Medicine (2007,8,241).

  • Manuali informativi HIV

    Manuali utili per la gestione della terapia HIV, per poterla capire e cosi difendersi. L'ignoranza è la peggior penale per un paziente sieropositivo.

  • Herpes Zoster

    Un crescente numero di persone ha una compromissione dell’immunità cellulare dovuta al normale declino conseguente all’avanzare dell’età, all’HIV-AIDS ed alla chemioterapia prolungata per trapianti o cancro. Queste persone hanno un rischio molto elevato di sviluppare un’infezione da herpes zoster (HZ). L’HZ raramente può essere confuso con altro ma non sempre è trattato in modo ottimale. Quando esso recede, può essere seguito da nevralgia post-herpetica (PHN). Gli uffici della IASP ricevono continuamente delle richieste di informazioni dal pubblico su problemi di dolore ed un numero altissimo di esse riguarda la PHN. Questa è nota per poter cambiare una felice età di pensionamento in una esistenza con dolore continuo, che addirittura può portare al suicidio. Nessun trattamento dell’HZ può garantire contro il PHN, tuttavia certi interventi terapeutici possono ridurne l’incidenza.

  • Neuropatie periferiche. Cosa sono?

    NEUROPATIA PERIFERICA Con il termine di neuropatia periferica si intende genericamente un disturbo della funzione a livello del Sistema Nervoso Periferico. Con ciò non si vuole indicare una precisa affezione, ma piuttosto ci si riferisce ad una manifestazione, conseguenza di diverse possibili alterazioni che possono interessare lo stesso sistema, nelle sue varie componenti.

  • Cortisone utilizzo - effetti

    Il cortisone è un ormone Chimicamente è un corticosteroide di formula C21H28O5 - IUPAC name: 17-hydroxy-11-dehydrocorticosterone - strettamente correlato al corticosterone Cortisone e adrenalina sono ormoni rilasciati nel sangue dalle ghiandole surrenali in situazioni di stress. Essi elevano la pressione arteriosa e preparano l’organismo alla reazione di lotta o fuga. Il cortisone è il precursore inerte della molecola del cortisolo. Esso viene attivato per deidrogenazione del 11-cheto gruppo mediante un enzima chiamato 11-beta-steroide-deidrogenasi. La forma attiva del cortisolo è detta anche idrocortisone.

  • Aids: 'onoreremo il Fondo globale' - assicura Prodi

    L’Italia onorerà gli impegni assunti verso il Fondo globale per la lotta all’Aids, malaria e tubercolosi" - ha assicurato il presidente del Consiglio, Romano Prodi, all’ottavo vertice dell’Unione africana a Addis Abeba. "Stiamo completando il versamento degli impegni presi per il 2006 e il 2007 che ammonta a 260 milioni di euro — ha spiegato Prodi — e intendiamo in futuro continuare a svolgere un ruolo di primo piano”. Il governo italiano deve ancora coprire la quota residua pregressa del 2005 (20 milioni) e stanziare i 260 milioni promessi per il 2006-2007.