Questo sito contribuisce alla audience di

i Gatti e l'Aids

FIV - Immunodeficienza Virale Felina E' una malattia virale sostenuta da un retrovirus. La trasmissione avviene principalmente attraverso il morso e la saliva con il lambimento. Risultano pertanto piu' esposti i maschi non castrati, perche' lottano e si feriscono per la conquista del territorio.

La malattia puo’ presentare diversi quadri clinici, alcuni Autori distinguono 4 stadi:

1) o acuto, dopo una incubazione di settimane o mesi il soggetto presenta febbre, ingrossamento dei linfonodi inappetenza;

2) o asintomatica, vi e’ solo uno squilibrio nel sangue per quanto riguarda una componente dei globuli bianchi (linfociti);

3) o dei segni clinici non specifici, febbre ricorrente, ingrossamento linfonodale generalizzato, dimagramento, posssibili turbe comportamentali, quadro ematico alterato;

4) o terminale dell’ immunosoppressione, si hanno quadri clinici correlati alla soppressione del sistema immunitario: infezioni persistenti o ricorrenti batteriche, virali, micotiche o protozoarie, neoplasie, febbre ricorrente, turbe nervose, dimagramento, quadri ematici alterati.

Le patologie piu’ frequentemente correlate a quest’ ultimo stadio sono: stomatiti croniche, infezioni virali del primo tratto respiratorio, polmoniti, enterocoliti, nefriti e cistiti, dermatiti (a volte solo prurito), sintomatologie nervose, lesioni dell’ occhio.

Per la diagnosi ci si basa sulla sintomatologia clinica confermata da test specifici di laboratorio.

Vi sono trattamenti terapeutici che hanno lo scopo di migliorare le condizioni di sopravvivenza quando il soggetto manifesta qualche disturbo.

Non esiste per il momento un vaccino, si consiglia la castrazione dei soggetti a rischio e l’ isolamento dei soggetti che risultano ammalati.