Questo sito contribuisce alla audience di

Cortisone utilizzo - effetti

Il cortisone è un ormone Chimicamente è un corticosteroide di formula C21H28O5 - IUPAC name: 17-hydroxy-11-dehydrocorticosterone - strettamente correlato al corticosterone Cortisone e adrenalina sono ormoni rilasciati nel sangue dalle ghiandole surrenali in situazioni di stress. Essi elevano la pressione arteriosa e preparano l’organismo alla reazione di lotta o fuga. Il cortisone è il precursore inerte della molecola del cortisolo. Esso viene attivato per deidrogenazione del 11-cheto gruppo mediante un enzima chiamato 11-beta-steroide-deidrogenasi. La forma attiva del cortisolo è detta anche idrocortisone.

In Farmacia il cortisone è usato nel trattamento di diversi disturbi, somministrato per via orale, endovenosa e cutanea. Uno degli effetti del cortisone sull’organismo, potenzialmente dannoso per certi aspetti, è di deprimere il sistema immunitario; ciò spiega l’apparente correlazione tra stress elevato e malattia.

Il cortisone fu scoperto per primo dal chimico americano Edward Calvin Kendall al quale venne attribuito il Premio Nobel per la Fisiologia e la Medicina - insieme a Philip S. Hench e Tadeus Reichstein - per la scoperta degli ormoni della corteccia surrenale, delle loro strutture e funzioni.

Negli anni sessanta le ricerche sull’alimentazione condotte dal Dr.Peter J.D’Adamo tendevano a mostrare come i livelli di cortisone siano correlati al gruppo sanguigno dell’individuo: in media i più alti sono nel gruppo A e i più bassi nel gruppo O. In realtà tali affermazioni non sono mai state confermate dalla medicina convenzionale né da successive ricerche.