Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Salvia

    alla salvia vegono riconosciute forti proprietà antisettiche ed antibatteriche, antisudorifere, ipoglicemizzanti, antipiretiche, antidiarroiche, digestive, colagoghe (attiva la secrezione e il deflusso della bile), toniche stimolanti stomachico-digestive, bechiche (cura e placa la tosse e le affezioni dei bronchi e il catarro delle vie respiratorie), favorisce il flusso mestruale, in caso di dolori mestruali, per l'indigestione e per le vampate di calore tipiche della menopausa. E' una pianta che tonifica l'organismo, indicata anche in caso di depressione o in seguito ad esaurimenti psico-fisici.

  • Propoli

    Prevenire i malanni e curarsi in modo sano e naturale costituisce per molti un vero e proprio stile di vita. Un prodotto naturale che continua a riscuotere un meritato interesse tra i consumatori per le sue innumerevoli proprietà, è la propoli. L'interesse per questo antico rimedio naturale (ora riconosciuto anche dalla farmacologia ufficiale) è testimoniato dai numerosi articoli giornalmente presenti nei quotidiani nazionali.

  • L' ABC delle MEDICINE ALTERNATIVE E COMPLEMENTARI IN ONCOLOGIA

    Il terzo millennio si apre con uno scenario nuovo anche in ambito medico-sanitario: • nel nostro Paese le medicine non convenzionali sono ormai parte integrante delle prestazioni che forniscono sempre più Aziende Sanitarie Locali; • gli Ordini professionali stanno predisponendo una serie di criteri di valutazione per i medici esperti in medicine naturali; • l'Università ha iniziato a rivolgere la sua attenzione a questo fenomeno, per comprenderlo, analizzarlo e guidarlo. Il ricorso alle medicine non convenzionali è particolarmente diffuso per la cura di malattie croniche e degenerative e i pazienti oncologici costituiscono una parte rilevante di coloro che si rivolgono proprio a questi trattamenti. Per questi motivi, ma anche per la particolare fragilità psicologica e fisica del malato, abbiamo ritenuto necessario fornire informazioni sugli aspetti rilevanti delle medicine non-convenzionali nell' assistenza ai malati oncologici.

  • Vitamina C

    Finirà mai di sorprenderci? La vitamina C nota a tutti per essere un efficace antinfluenzale, un miracoloso antiinvecchiamento e, secondo le più recenti pubblicazioni scientifiche, una preziosa molecola capace di combattere tumori e aterosclerosi, ora si investe di un nuova ed eccellente carica, quella di trasportatore efficiente e specialistico per la barriera emato-encefalica. Le conseguenze immediate di quest' ultima scoperta medica sono evidenti, tutte quelle patologie in cui in nostro SNC -cioè il nostro sistema nervoso centrale- va in deficit potrebbero essere risolte con successo agendo in loco. I farmaci, per i quali fino ad oggi la barriera emato-encefalica rappresentava una impenetrabile recinzione, potrebbero essere "caricati" su una molecola di vitamina C e riuscire così ad agire direttamente sull'eventuale difetto nervoso.

  • Nutrizione la glutammina

    La glutammina innanzi tutto è un aminoacido non essenziale che il nostro corpo è in grado di produrre da solo: allora perché assumerne , ci chiederemo tutti ?

  • Fotorvase e aglio

    I ricercatori ritengono che le persone sieropositive che usano saquinavir dovrebbero evitare di utilizzare supplementi a base di aglio. Va tuttavia sottolineato che le capsule contengono una quantità estremamente concentrata di aglio; molto maggior di quella contenuta in un singolo spicchio d'aglio. Inoltre, il processo di cottura distrugge buona parte dei composti presenti nell'aglio crudo. Per tale ragione l'uso dell'aglio in cucina non è controindicato per le persone che assumono saquinavir..

  • Nuovo protocollo per la salute.

    Il "Protocollo della Salute" che la Medicina consiglia, è da integrare di volta in volta da parte del vostro medico, perchè le generiche informazioni che è possibile ottenere da qualsiasi fonte non possono in nessun modo -mai e poi mai- sostituire una visita da un vero medico nel suo ambulatorio. Questo perchè il reale stato clinico di una persona va valutato globalmente da una persona professionalmente preparata, in grado di raccogliere gli elementi rilevanti della anamnesi (la storia clinica del soggetto), e che può eventualmente avvalersi di strumenti diagnostici più o meno sofisticati (dal semplice fonendoscopio ad una tomografia ad emissione di positroni).

  • Fitoterapia: i termini

    Quasi quasi mi faccio un impacco....

  • L'Immunobioterapia, la medicina biologica del futuro

    La pratica della medicina omeopatica è basata sulla lunga sperimentazione dei nostri maestri, sperimentazione clinica essenzialmente. La medicina moderna , e particolarmente l'immunologia riscopre progressivamente l'utilità dei trattamenti con dei microdosaggi (ultralow doses), e permette di mettere in evidenza l'efficacia dei segnali intercellulari, anche chiamate citokine, a concentrazioni di 10-10 a 10-20 molari....dunque a diluizioni omeopatiche.

  • Erba del mese: ECHINACEA PURPUREA - ECHINACEA PALLIDA

    Un potente immunostimolante e antinfiammatorio