Questo sito contribuisce alla audience di

Lettera di un condannato a morte.

Tutti abbiamo un Cuore Sacro, anche quando non ne siamo consapevoli.


Stefania Tallei
, impegnata nella comunità di Sant. Egidio è molto presente nelle iniziative per il sotegno dei condannati a morte. In poco più di due mesi, tanto è il tempo che si è intrapresa l’iniziativa “Amico di penna” ci sono state adesioni da più parti del mondo. La risposta di molte persone disposte ad intraprendere un contatto epistolare con i detenuti nel braccio della morte.

In tante parti del pianeta, così come nella coscienza di una moltitudine di persone, la pena di morte viene sempre più avvertita come una violazione irrimediabile della sacralità della vita e della dignità umana, che impoverisce e non difende le società che la applicano.


La pena di morte
è una spia della barbarie presente in una società, ce ne siamo resi conto negli ultimi tempi, con l’instaurarsi di un clima di guerra. Gli orrori di morte e violenza, che la guerra e il terrorismo portano inevitabilmente con sé, provocano un abbassamento del valore della vita e del rispetto per la dignità della persona. Con la guerra aumenta inoltre il rischio che paesi già abolizionisti reintroducano o pratichino la pena capitale, anche con leggi speciali o militari.


Lettera di un condannato a morte tre giorni prima dell’esecuzione.

….Quindici anni fa, se fossi stato ucciso in uno scontro a fuoco con qualcuno di quell’ambiente, sarei morto senza amici e solo, e nessuno, oltre alla mia famiglia, si sarebbe preoccupato della mia morte. Ora so che non morirò solo e senza amici. So che morirò amato da altri, oltre che dalla mia famiglia. La famiglia ti deve amare, e in questo non ha scelta, ma nelle amicizie si può scegliere. Gli amici si scelgono gli uni con gli altri perché c’è un legame, qualcosa in comune, da qualche parte. Forse non scopriremo mai dov’è, ma c’è.

E così, per concludere, sei un mio amico, per qualche ragione sconosciuta, e per tale amicizia ti ringrazio. E’ una benedizione nella vita di qualcuno con un passato come il mio poter dire che ha veri amici. Mi hai aiutato durante i più duri tredici anni della mia vita. Grazie per essere stato presente. Grazie per essere stato mio amico. Grazie per il tempo della tua vita che mi hai dedicato. Dire grazie non mi sembra sufficiente per esprimere tutto quanto. Sappi che è stata la tua amicizia a fare la differenza.

Con il più profondo amore. D.

Cinzia Degli Angeli.


Argomenti