Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Porte in faccia dall'amminsitrazione Croce Rossa

    FEDEP CRI - FEDERAZIONE NAZIONALE ENTI PUBBLICI - CROCE ROSSA ITALIANA C/O CRI - VIA TOSCANA, 12 - 00187 ROMA Tel. 06/42032728 - Fax 06/42032727 - Fax 039/9716147 Sito Internet: www.uglcri.altervista.org

  • Stabillizzazione precari pubblico impiego

    Comunicato n° 131 del 3 gennaio 2007 Maggiori entrate e dimezzamento del deficit pubblico? Adeguato rinnovo contrattuale, stabilizzazione dei precari e previdenza integrativa per i pubblici dipendenti !

  • UGL ENEA: ma.....siamo carne da macello???

    UGL FEDERAZIONE DIPENDENTI ENTI PUBBLICI SINDACATO NAZIONALE ENEA ma siamo carne da macello??? Dopo le indiscrezioni e i primi approcci allarmanti, come tutti conosciamo, il 29 settembre scorso il Governo ha approvato il disegno di legge Finanziaria per il 2007 e il disegno di legge concernente il bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2007 e bilancio pluriennale per il triennio 2007-2009: senza mezzi termini l’UGL la definisce un atto di “macelleria sociale”. Qualcuno potrebbe obiettare: ma sono indiscrezioni, anzi alcuni provvedimenti sono stati smentiti, di altri sono arrivate precisazioni e chiarimenti, per la verità poco chiari…, ecc.. Già, ma noi e non solo noi, abbiamo avuto l’impressione che questo Esecutivo abbia voluto, fin dalle prime indiscrezioni sulla bozza della Legge Finanziaria, “sondare” le reazioni sia delle Parti Sociali, sia dei partiti di maggioranza che di opposizione, nonché, ovviamente, anche della collettività, per capire fino a dove si sarebbero potuti spingere...Come dire, l’intento è di raschiare il barile fino al fondo per fare cassa, visto che la Manovra Finanziaria ammonta a circa 34 miliardi di Euro e i soldi tocca pure trovarli, …ma dove e a chi prenderli??? Accanto alla stangata fiscale, sono previsti tagli anche alla spesa sulla Sanità (che colpiranno tutti i cittadini con l’introduzione di ticket per ospedali e pronto soccorso), sulla Previdenza e, tanto per gradire, eccoti individuata la categoria da “spennare” per eccellenza: il pubblico impiego.............

  • UGL: INACCETTABILE ATTACCO POLITICO E MORALE AI LAVORATORI PUBBL

    “L’Ugl ha dichiarato lo stato di agitazione contro l’inaudito attacco morale e politico da parte del Governo nei confronti dei diritti dei lavoratori del pubblico impiego”. Lo ha deciso il Coordinamento delle Categorie UGL del Pubblico Impiego, che si è riunito oggi presso la sede Confederale di Via Margutta.

  • IL GOVERNO PRODI ATTACCA I DIRITTI DEI LAVORATORI

    e prapara una manovra "Lacrime e sangue". EFFETTI DEVASTANTI NEGLI ENTI PUBBLICI. SONO MIGLIAIA i COLLEGHI, SPAVENTATI dal CLIMA di TERRORE SEGUITO ai PROCLAMI di MINISTRI ed “ESPERTI”, che STANNO per PRESENTARE DOMANDA di PENSIONAMENTO. MOLTI UFFICI RISCHIANO IL COLLASSO. Comunicato UGL

  • PRIMO MAGGIO A TERNI GRANDE FESTA UGL

    SI VISITERANNO LE CASCATE DELLE MARMORE!!! PUOI PORTARE CHI VUOI(basta prenotare) CONTATTARE Luigi Ciampolini(3381615895 dalle 15,00 alle 20,00) P.S.COSTO ZERO(compreso il pranzo)

  • La sinistra blocca il rinnovo dei contratti a tempo determinato

    Comunicato UGL Fed. CRI Tel. 06/4741645 – Fax 06/42010642- Sito Internet: www.uglcri.altervista.org COMUNICATO URGENTE AI LAVORATORI "CONVERSIONE IN LEGGE DEL DECRETO-LEGGE 10 GENNAIO 2006, N.4, RECANTE MISURE URGENTI IN MATERIA DI ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE." IL CENTROSINISTRA PONE IL VETO ALL’APPROVAZIONE La scrivente Organizzazione Sindacale apprende in tempo reale l’ennesima azione di "retromarcia" alla Camera dei Deputati e la non volontà da parte del centrosinistra di convertire in legge il decreto legge contenente l’Articolo n’5, che proroga i contratti di lavoro del personale a tempo determinato della Croce Rossa. Questo in quanto l’opposizione afferma, in una nota dell’agenzia stampa APCOM, di ieri 21 Febbraio, che non è intenzione dell’opposizione "fare regali pre-elettorali al Ministro per la Funzione Pubblica, On. Baccini". E’ da sottolineare l’irresponsabilità di questa compagine politica, che non tiene minimamente conto delle ripercussioni che tale atteggiamento potrebbe creare ai lavoratori dell’ Ente e ai cittadini italiani. Infatti una decisione simile comporterebbe la sospensione immediata di servizi sanitari e sociali primari che la Croce Rossa Italiana abitualmente svolge sul territorio nazionale e la possibilità di perdita di lavoro per circa 2500 persone. Sarà cura della scrivente O.S. informare tempestivamente circa gli sviluppi di questa vicenda. E’ gradita l’occasione per porgere a Voi tutti fraterni saluti. Il Coordinamento Nazionale UGL FEDEP C.R.I. R

  • BOLKESTEIN, UNA SCONFITTA PER I LAVORATORI

    Riportiamo qui di seguito il comunicato della Segreteria Confederale relativo alla manifestazione svoltasi a Strasburgo il 14 febbraio u.s. contro la Direttiva Bolkestein, manifestazione alla quale ha partecipato anche una delegazione dell’UGL (presente anche la FEDEP) guidata dal Segretario Generale Renata Polverini........... La sinistra blocca il rinnovo dei contratti a tempo determinato &#nbsp; 'Embrione e bimbo uguali davanti a Dio'

  • UGL/ POLVERINI NEO SEGRETARIA, TRIPLICE IN ARCHIVIO

    Roma, 4 feb. (Apcom) - Il primo segretario donna di un'organizzazione dei lavoratori. La prima volta che un leader della Cgil parla a una platea di delegati di un sindacato di destra. Epifani, Pezzotta ed Angeletti che, dopo gli anni di isolamento politico e sindacale vissuti dall'ex Cisnal, diventano amici da applaudire e chiamare affettuosamente per nome: "Guglielmo, Savino, Luigi". E ancora: la visione comune di un sindacato la cui unità rappresenta un valore aggiunto ...........

  • Polverini è il nuovo segretario generale; Cetica presidente

    Renata Polverini, 43 anni, è il nuovo segretario generale dell'Ugl. Succede a Stefano Cetica, che diventa nuovo presidente dell'organizzazione. La Polverini è la prima donna leader di un sindacato in Italia. I delegati al secondo Congresso confederale dell’Unione Generale del Lavoro che si è tenuto a Roma, Palazzo dei Congressi, dal 2 al 4 febbraio, hanno infatti votato i nuovi vertici del sindacato. La terza giornata dell’assise congressuale ha visto la presenza dei segretari generali della Cgil, Guglielmo Epifani, e della Cisl, Savino Pezzotta. Presenti anche Adriano Musi, numero due della Uil