Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

prossimi 10 »
  • Droga, ecco come sarà la nuova legge

    di Stefano Arduini (s.arduini@vita.it) tratto da Vita - La Fini-Giovanardi va in pensione. Arriva la Turco-Ferrero. Depenalizzazione del consumo, ed eliminazione del concetto quantitativo fra le novità

  • Aumenta l'uso della cocaina

    da Corriere it - Diminuiscono invece gli «affezionati» dell'eroina Droghe, in aumento l'uso della cocaina Livia Turco ha presentato alla Camera i dati dell'ultima relazione governativa sulle tossicodipendenze: arresti in crescita esponenziale

  • CHI E' CONTRO LA FINI-GIOVANARDI E' CONTRO LA VITA

    DROGA, CHI E' CONTRO LA FINI-GIOVANARDI E' CONTRO LA VITA" - INTERVENTO DEL CAPOGRUPPO DI AN FRANCO ZAFFINI da Spoleto online - "Le ultime rilevazioni sul consumo di stupefacenti hanno dato risultati sconcertanti. In cinque anni, dal 2001 al 2005, in Italia i consumatori di hashish e marijuana (ricavati dalla cannabis) sono passati da 2 a 3,8 milioni. I consumatori di cocaina da 350mila a 700mila. Quelli che giornalmente fanno uso di eroina sono ormai

  • DROGA: ALLEGRINI, PESSIMO ESORDIO DELLA TURCO

    Roma - "Davvero un pessimo esordio per un ministro della Salute". Così la sen. Laura Allegrini di Alleanza Nazionale commenta l'annuncio del ministro Livia Turco di voler 'elevare, con atto amministrativo, il quantitativo massimo di cannabis detenibile senza incorrere nella presunzione di spaccio e in provvedimenti punitivi fino all'arresto e al carcere'. "Il governo Prodi vuole essere ricordato come quello della droga libera. Come opposizione cercheremo di impedirlo in ogni modo, a partire dalla mozione presentata al Senato dal gruppo di Alleanza Nazionale per impegnare il governo al rispetto della legge sulla droga. L'Unione vuole una gioventù 'drogata' impegnata a farsi uno spinello per non occuparsi della situazione politica. Preoccupa il silenzio dei moderati dell'Unione e non vorremmo che i cattolici della Margherita siano soltanto delle 'foglie di fico' per un governo dominato dalla sinistra che cercherà in ogni modo di legalizzare la droga, riuscendo laddove non ce la fece nemmeno nella legislatura del '96, quando il centrosinistra poteva contare su una netta maggioranza in Parlamento". Fonte : Ufficio Stampa Gruppo AN Senato Autore : Addetto Stampa Turco, sarà elevato il limite di cannabis &#nbsp;

  • Turco, sarà elevato il limite di cannabis

    dal Sole24 ore - Turco, sarà elevato il limite di cannabis per uso personale di Nicoletta Cottone Droga, indietro tutta: i ministri della Salute Livia Turco e della Solidarietà sociale Paolo Ferrero hanno annunciato una revisione delle tabelle della legge Fini-Giovanardi.

  • Il Lazio prepara una legge per la cannabis terapeutica

    da Telefree - La Regione studia il via libera alla coltivazione in casa Lazio: Sarà presentata entro il 30 giugno dal Consiglio regionale del Lazio la legge che permetterà l'autocoltivazione della cannabis a scopo terapeutico.

  • Ecco le tabelle con le quantità

    DROGA: ECCO LA TABELLA CON LE QUANTITÀ MASSIME CONSENTITE PER IL CONSUMO Fonte: Ansa MAX 500 MG CANNABIS, 750 COCAINA, 250 EROINA

  • Si è spacciatori con più di 5 grammi di "fumo"

    dal Sole 24 ore - di Nicoletta Cottone - Chi ha in tasca più di 5 grammi di hascish, 1,6 di cocaina, 1,7 di eroina, 5 compresse di ectasy, 5 di anfetamine o 3 francobolli di Lsd è considerato spacciatore. La sanzione penale non scatterà automaticamente, ma sarà, comunque, il giudice a decidere se la quantità detenuta è a uso personale. Il ministro per i Rapporti con il Parlamento Carlo Giovanardi e il sottosegretario alla Salute Cesare Cursi hanno presentato oggi a Palazzo Chigi le tabelle attuative della nuova legge sulla droga con le soglie al di sopra delle quali si è considerati spacciatori. «Fino a oggi - dice Giovanardi - c’è stata arbitrarietà assoluta ed è capitato che un tossicodipendente sia stato condannato o assolto soltanto in base alla discrezionalità di un giudice, a prescindere da principio attivo o quantità di droga. Così, invece, ci sono i parametri scientificamente validi: sotto quella soglia è consumo personale, al di sopra si tratta di spaccio». Ecco le tabelle con le quantità

  • APPROVATA LA LEGGE FINI SULLA DROGA "MARIJUANA ED EROINA SONO UG

    ..............APPROVATA LA LEGGE FINI SULLA DROGA "MARIJUANA ED EROINA SONO UGUALI" Con 271 sì e 190 no Montecitorio chiude l'iter legislativo sul decreto An saluta con un applauso il giro di vite della Casa delle libertà Gianfranco Fini, primo firmatario del nuovo provvedimento sulle droghe ROMA. Le nuove norme sulla droga sono diventate legge. Il decreto, voluto dal vicepremier Fini, ha ottenuto il sì della Camera: non ci sarà più nessuna differenza tra droghe "leggere" e droghe "pesanti". Il provvedimento, contenuto nel decreto legge sul rifinanziamento e la sicurezza per le Olimpiadi invernali di Torino, ha ottenuto 271 voti favorevoli e 190 no. Il risultato del voto è stato salutato da un applauso dei banchi di An. Reintrodotta la "modica quantità". .............

  • FINI: DROGA, BASTA INDUGI

    «Impedirne l’uso è un dovere morale». E i Ds aprono all’eroina di Stato ROMA. «La lotta alla droga per questo governo è un dovere di carattere morale e va fatta senza se e senza ma», afferma categoricamente il vicepremier Gianfranco Fini alla Conferenza di Palermo sulle tossicodipendenze. Ma le sue parole trovano un coro di critiche dell’opposizione, sempre più posizionata verso l’opzione anti-proibizionista dei neo-alleati radicali di Capezzone. Al punto che mentre Fini ribadisce la posizione di An di fermezza contro gli spacciatori e di negazione del diritto individuale di drogarsi, la diessina Livia Turco arriva a proporre addirittura la cessione controllata di eroina ai tossicodipendenti, confortata dal popolo dell’ultra sinistra giovanile che contesta il ddl Fini e rivendica il primato della canna libera. Ieri, a Palermo, il leader di An ha parlato chiaro: la legge per il contrasto dell’uso di sostanze stupefacenti sarà approvata entro fine legislatura, anche con il voto di fiducia, se necessario. E la stessa ex Cirielli, già approvata dal Parlamento, potrebbe essere modificata per armonizzarla con il ddl Fini, evitando così che i tossicodipendenti recidivi possano restare tagliati fuori dalla possibilità di un recupero. Accade così che paradossalmente il centrosinistra si ritrovi a criticare l’annuncio di modifica della ex Cirielli dopo aver tuonato contro la stessa normativa. Ma il governo, come ha spiegato ieri Fini, ha intenzione di andare avanti nella sua battaglia contro la droga, e non solo attraverso strumenti normativi, ma anche con un’opera di sensibilizzazione dell’opinione pubblica. «Lancio un appello agli opinion leader giovanili: facciano sentire la loro voce, facciano capire che drogarsi non è un diritto», ha detto ieri Fini, concludendo a Palermo i lavori della quarta conferenza nazionale sulle tossicodipendenze. ............ An mette in moto la base “all’insegna di Fini premier” Andreotti e la Cia: i diari dell'ex Presidente NASCE A ROMA IL PRIMO COMITATO FEMMINILE PER FINI PREMIER