Questo sito contribuisce alla audience di

Ultimi interventi

« precedenti 10 | prossimi 10 »
  • GOVERNO: COME AN SI AVVIA VERSO LA NUOVA FASE

    -(ASCA) - Roma, 18 giu - I risultati elettorali del 12 e 13 giugno non hanno provocato in Italia quel terremoto che si e' registrato in altri Paesi europei come la Francia, la Germania e la Gran Bretagna (dove i partiti al governo sono stati sonoramente bocciati) perche' la maggioranza di centrodestra ha sostanzialmente 'tenuto botta' al centrosinistra, ma certamente hanno portato a nuovi rapporti di forza all'interno della coalizione di governo. La sconfitta di Forza Italia, calata quasi di otto punti nelle elezioni europee rispetto alle politiche di tre anni fa, la tenuta di An, attestatasi quasi allo stesso livello del 2001, e la crescita di Udc e Lega Nord, hanno fatto si' che Fi sia passata da forza egemone della coalizione (nel 2001 il 29,4% dei consensi contro il 19,1% dei suoi tre principali alleati) a partito di maggioranza relativa (21% contro il 22,4%). Questa redistribuzione dei consensi all'interno della maggioranza porta soprattutto An ed Udc a chiedere una svolta nella politica economico-sociale del governo ed anche a una rimodulazione dell'esecutivo (rimpasto come chiede An o Berlusconi-bis, come si e' spinto ad auspicare, sia pure a titolo personale, Bruno Tabacci dell'Udc).

  • Elezioni regionali in Sardegna

    Con i risultati di queste elezioni regionali emerge con sempre maggiore chiarezza come le imposizioni di una candidatura, ma sopportata da ampi spezzoni dei partiti della coalizione e soprattutto dei cittadini, abbiamo provocato un tracollo generale della coalizione di Centro Destra". E' quanto afferma Simone Spiga, dirigente nazionale di Azione Giovani, in quota Destra Sociale, a poche ore dalla conclusione dello spoglio delle schede per le Regionali 2004. "Ora - prosegue Spiga - è opportuno che il Centro Destra valuti con maggiore attenzione la strada per tornare ad essere credibile agli occhi della popolazione sarda, che sappia coniugare istanze sociali e sappia rispondere alle esigenze di tutti". Il dato delle Regionale equiparato a quello delle Europee "deve portare ad una sana discussione, Forza Italia ha imposto senza alcuna discussione Mauro Pili, portando avanti una campagna elettorale non da uomo di coalizione, palesando un'arroganza del partito di maggioranza relativa". Il dato che ha ottenuto AN alle Europee con Mariano Delogu "deve - conclude Simone Spiga - far riflettere Forza Italia, la politica amministrativa di Cagliari e della Provincia, riteniamo non sia più tollerabile una gestione di tipo personalistico e Alleanza Nazionale deve imporre maggiore collegialità nelle decisioni".(admaioramedia.it)

  • FINI AL PREMIER: FAI DA GARANTE

    Il governo durera' fino a fine legislatura, Alleanza Nazionale esce piu' forte dalle urne e lavorera' per rafforzarlo, confermando a Silvio Berlusconi la ''piena fiducia'' e chiamandolo a farsi ''garante'' di una nuova politica economica-sociale. Tutto questo ha detto Gianfranco Fini nelle sue prime dichiarazione ufficiali dopo IL VOTO, al termine di un vertice del partito lungo quattro ore. Un messaggio tutto sommato confortante per il premier, al di la' della perentoria richiesta di una forte correzione di rotta nelle politiche economiche e di una nuova squadra. 17/06/2004 15:01

  • Piermario Vimercati giovane consigliere a Villa Guardia

    Piermario Vimercati, il giovane consigliere di An a Villa Guardia (Co) che, sebbene la nostra lista ha perso, è stato rieletto come consigliere di minoranza (già lo era) e soprattutto è risultato il consigliere comunale più votato di tutti i candidati di tutte le liste, con 259 preferenze personali (in un paese di 6700 abitanti...tenendo presente che su 48 candidati divisi in 3 liste solo 3 hanno superato le 100 preferenze!).

  • «Politica economica da cambiare»

    «Politica economica da cambiare» Fini incalza Berlusconi e boccia il superministro. La Lega si arrabbia DALLA REDAZIONE ROMANA Lega a Fini: ''Tremonti non si tocca'' FINI AL PREMIER: FAI DA GARANTE

  • Lettera indirizzata a tutti i pratesi che hanno votato.

    Cari concittadini, le elezioni sono concluse e si attende solo la conferma della Prefettura dei voti di preferenza. I risultati li sapete tutti, saprete anche che ha vinto di nuovo la Sinistra con addirittura un aumento dell’estrema Sinistra rispetto alle scorse elezioni. Tutto questo sarebbe impossibile da immaginare se non fossimo sicuri che i voti sono regolari. Allora perché è successo questo? La soluzione sta nell’uso propagandistico dei fatti successi negli ultimi mesi, ad iniziare dal rapimento del Nostro Maurizio per finire i continui rimproveri al Governo senza mai presentare fatti concreti. Addirittura l’ultima “uscita” di Bertinotti, in occasione dell’attentato al congresso di Fini, mi ha fatto rabbrividire. Disse: “bisogna rispettare la libertà di espressione” (dichiarato al Tg1 il giorno dopo).

  • AN: MATTEOLI, ESECUTIVO AL LAVORO SU DOCUMENTO

    DA FINI RICOGNIZIONE DATO ELETTORALE, NON CI OCCUPIAMO DI GOVERNO Roma, 16 giu. - ''E' un ottimo esecutivo politico, nel corso del quale Fini ha effettuato una ricognizione del dato elettorale molto puntuale. Si e' aperto un dibattito serio e approfondito sulla base del quale ora ci sara' un documento ufficiale''. Lo ha detto il ministro dell'Ambiente, Altero Matteoli, lasciando la sala Tatarella di Montecitorio dove e' ancora in corso la riunione dello stato maggiore del partito. Ad una domanda se il documento contenga un mandato a Fini in vista dei prossimi colloqui con il premier, Matteoli ha detto: ''Non c'e' bisogno di un mandato per Fini. Fini il mandato ce l'ha da quando l'ha preso a Bologna''. Il ministro ha anche sottolineato che non si e' parlato di ritocchi alla squadra di governo perche' ''non e' compito nostro occuparci dell'assetto dell'esecutivo''.

  • Europee 2004- Comunicato da Azione Giovani

    "Con i risultati di queste elezioni regionali emerge con sempre maggiore chiarezza come le imposizioni di una candidatura, ma sopportata da ampi spezzoni dei partiti della coalizione e soprattutto dei cittadini, abbiamo provocato un tracollo generale della coalizione di Centro Destra". E' quanto afferma Simone Spiga, dirigente nazionale di Azione Giovani, in quota Destra Sociale, a poche ore dalla conclusione dello spoglio delle schede per le Regionali 2004. "Ora - prosegue Spiga - è opportuno che il Centro Destra valuti con maggiore attenzione la strada per tornare ad essere credibile agli occhi della popolazione sarda, che sappia coniugare istanze sociali e sappia rispondere alle esigenze di tutti".

  • Europee 2004 - Voto residenti all'estero

    L'On. Pitella, il Sen. Danieli, il Sen. Crema, il Sen. Marino, il Prof. Borghesi ed il Prof. Lombardi hanno stilato un comunicato stampa sul voto dei residenti all'estero per le elezioni europee. Constato che si sono messi in 6 (3 Senatori, 1 Deputato e 2 Professori) per gridare al mondo la loro enorme gioia perche' la Lista Uniti nell'Ulivo e' passata dal 36,85% del 1999 al 26,5% attuale, perdendo un 10,35. Contenti loro, figuriamoci noi…. Gian Luigi Ferretti

  • APRIRE A DESTRA? O PIUTTOSTO AL CENTRO? AN SI INTERROGA SU COME

    Alemanno e Bocchino aprono il dibattito sulle ipotesi di nuove alleanze Roma. Aprire a destra? Aprire al centro? E con chi? All’indomani della doppia tornata elettorale, europea e amministrativa, Alleanza nazionale torna a interrogarsi sul proprio ruolo e a ipotizzare, per rafforzarlo, se è il caso di “andare oltre il Polo” (o, adesso, oltre la Casa delle Libertà) secondo la lezione di Giuseppe Tatarella.