Questo sito contribuisce alla audience di

JESOLO - "Basta soldi per la festa ...

"Basta soldi per la festa di Capodanno". Il centrodestra jesolano insiste sulla necessità di dirottare gli investimenti dell'ultimo dell'anno sulla promozione dell'estate, dopo l'esito del Capodanno. Lo ha ribadito Alleanza Nazionale, che sull'argomento ha presentato anche una interpellanza a firma di Mario Pezzoli, Luca Zanotto e Stefano Trevisan; lo ha sottolineato anche la Lega Nord, attraverso il suo segretario Doriano Battistel.

JESOLO - “Forse sarebbe utile - dice - che parte degli investimenti destinati per una sola giornata venissero fatti in un periodo più favorevole dove i costi sono inferiori; si potrebbe, ad esempio programmare l’apertura della stagione balneare con l’occasione di Pasqua. L’idea di Capodanno comunque non va tolta, ma ripensata, visto che la festa in piazza ormai l’organizzano in tanti”. E detta alcune soluzioni per il rilancio del turismo in genere: ingresso del Comune nell’Apt srl, creazione di un unico comitato festeggiamenti e promozione, espressione di tutto il mondo imprenditoriale; programmazione a medio e lungo termine delle manifestazioni. Da parte sua An insiste: “I 300mila euro devono essere impegnati per promuovere la stagione estiva.
Sembra poi che la pubblicizzazione degli eventi jesolani di fine anno sia partita a dicembre inoltrato. Come si può pensare di non rischiare un flop organizzando in maniera così superficiale”. A questo punto il Comune spererà che la Regione, partner del progetto, governata dal centro-destra, non dia ascolto ai suggerimenti che arrivano dalla Cdl di Jesolo. E mentre c’è chi ricorda che quei soldi riguardano un progetto che parte il 22 dicembre e finisce il 6 gennaio (e non quindi la sola festa di Capodanno), il sindaco Francesco Calzavara incassa un altro commento positivo da parte dei commercianti, proprio da coloro di cui in tanti parlano ma che forse non tutti hanno interpellato per capire come sono andate le cose. Dopo Sauro Sartorel portavoce del gruppo di lavoro del comitato del Centro Storico, interviene Giorgio Pomiato, presidente del Comitato Mazzini.
“La piazza - ha detto - ha lavorato alla grande, anzi in molti dicono meglio dello scorso anno. Penso che la polemica sia fine a se stessa e che nulla ha a che vedere con quello che si è veramente svolto”. A questo punto, allora, c’è chi comincia a chiedersi se, tra tutti coloro che stanno intervenendo sull’esito del capodanno, qualcuno c’è veramente stato alla feste per toccare con mano. Ma più di tutto potranno parlare i dati, che Apt e Comune dovrebbero dare tra oggi e domani. E da questi dipenderà anche l’ingresso del Comune proprio nella nuova Apt srl.

Fabrizio Cibin

Ultimi interventi

Vedi tutti