Questo sito contribuisce alla audience di

La Mussolini attacca «Il Comune sbaglia sul caso Esposito»

Alessandra Mussolini, deputato e componente della direzione nazionale di Alleanza Nazionale, dopo l’arresto del presidente dei periti industriali di Napoli Stefano Esposito, è padre dell'assessore alla Mobilità, ritiene «un atto politicamente gravissimo la rinuncia alla costituzione di parte civile da parte del Comune di Napoli, che in altre circostanze ha avuto un atteggiamento opposto».

Per la parlamentare di An «si lascia il campo a ogni possibile interpretazione e a speculazioni, alle quali peraltro Alleanza Nazionale ha dimostrato di non attaccarsi. Il comportamento del sindaco sconcerta e inquieta, non aiutando la Iervolino a rasserenare gli animi quando afferma che chi è coinvolto dovrebbe essere addirittura ringraziato. Il sindaco avrebbe il dovere di sentire la assoluta necessità di far sì che siano accertare le dimensioni del fenomeno e non di preoccuparsi che cali la tensione e il silenzio su un’indagine dai risvolti molto forti nei confronti della macchima comunale». Secondo la parlamentare «gli interventi degli esponenti di An devono essere letti come una forte spinta nei confronti del sindaco» affinché agisca per assicurare «trasparenza e certezza del diritto verso i cittadini napoletani».

Ultimi interventi

Vedi tutti