Questo sito contribuisce alla audience di

''Il premier fa concorrenza a se stesso''

Rai, Biagi: ''Grazie a Mieli che mi richiama in servizio'' Il giornalista in una intervista all'Adnkronos: ''Credo che sapra' fare il presidente con equilibrio e con intelligenza'' Paolo Mieli nuovo presidente

Roma, 8 mar. (Adnkronos) - ”Voglio dire molte grazie a Paolo Mieli per la stima e l’amicizia”. Enzo Biagi si rivolge al nuovo presidente della Rai, in un’intervista all’Adnkronos. Allora, tornera’ in Rai? ”Non so cosa succedera’, io sono stato escluso dalla precedente gestione -dice il giornalista- Ho solo motivi di gratitudine nei confronti Mieli che, in qualche modo, mi richiama in servizio. Gratitudine perche’, dopo 41 anni che lavoravo in Rai, mi hanno estromesso con una lettera con ricevuta di ritorno. Come se non fossi uno a cui basta un sospiro per capire che aria tira.
Non ho bisogno di tante parole. Questa e’ la cosa che ho trovato piu’ offensiva”.

Biagi e’ certo che Mieli fara’ bene alla Rai. ”Ha diretto un grande quotidiano italiano, ha alle spalle tante esperienze professionali -spiega- Io ho lavorato con lui, lo ricordo come una persona intelligente e leale. E mi pare che non sia entrato in Rai a qualunque condizione: deve avere un’idea di quello che intende fare”.

Le sembra che i partiti, in queste nomine dei presidenti delle Camere abbiano fatto un passo indietro? ”Dipende dalle prossime mosse. Non credo per esempio che Mieli accetti di fare il presidente con qualunque direttore generale… Lo dico dall’esterno, da collega, intendiamoci, non sono certo il suo portavoce…”.

Pensa possa essere stato un rischio per il centrosinistra accettare l’invito dei presidenti delle Camere ad indicare un presidente, scegliendolo tra uomini non schierati? ”Io credo che Mieli sapra’ fare il presidente della Rai con equilibrio e con intelligenza. Anzi, ne sono sicuro -risponde Biagi- Non possiamo dire che sono bravi solo quelli che sono dalla nostra parte… Sarebbe un’interpretazione un po’ faziosa”.
Sul resto del Cda, Biagi spiega di considerare Giorgio Rumi ”una bravissima persona, mia figlia -spiega- si e’ laureata con lui”. Esprime ‘’stima” per Marcello Veneziani. ”Lo definiscono l’ideologo della nuova destra -dice-
Mi sembra una persona molto intelligente ed equilibrata. Forse e’ piu’ difficile capire cos’e’ la destra oggi in Italia”.

In generale, pensa che il nuovo Cda potra’ rilanciare la Rai come azienda, in competizione con Mediaset? ”Il presidente del Consiglio -risponde Biagi- si trova nella curiosa e comica posizione di uno che in qualche modo fa concorrenza a se stesso. Come premier, ha la Rai, la tv di Stato, dall’altra parte c’e’ la sua tv. In ogni caso, per lui va sempre bene…”.
Alessio Panizzi

Ultimi interventi

Vedi tutti