Questo sito contribuisce alla audience di

BOTTERI E GRUBER «Inviate veline del rais»

Bufera, poi An ci ripensa di PAOLA OREFICE tratto da Il Messaggero 11.4.2003 ROMA - Frange di An si fanno ancora sentire per attaccare le due inviate da Bagdad dei TgRai, Lilli Gruber e Giovanna Botteri. Ad Ettore Bucciero che, già, si era distinto nelle sue critiche alle due giornaliste, ieri si è unito Stefano Morselli. Nell’aula del Senato, dove si parlava della guerra in Iraq, Morsello lancia una pesante accusa: «Come è possibile continuare a tollerare servizi come quelli della Gruber e della Botteri che sono servizi dei velinari del regime di Saddam Hussein o di ciò che ne rimane?».

Quindi annuncia che il suo gruppo, o meglio Bucciero, ha presentato una interrogazione.
Si fa bello il senatore Bucciero che, smentito una prima volta dal suo partito, non si rassegna a tornare nei ranghi. E mostra in bella copia l’interrogazione: «L’informazione fornita da Lilli Gruber e Giovanna Botteri da Bagdad è pervicacemente ancorata alle veline fornite dal ministero iracheno dell’Informazione, contenente bollettini sull’eroica resistenza irachena e sulle vittime civili, specie bambini, di qualche bomba poco intelligente».
Non si fa attendere l’attacco dell’Udc con Maurizio Ronconi: «Le critiche di alcuni parlamentari di An verso l’informazione offerta dagli inviati della Rai in Iraq sono inaccettabili e da respingere soprattutto perchè non corrispondenti al vero e perchè contribuiscono a favorire un’immagine oscurantista di tutta la Casa delle Libertà». Giudizi di questo tenore in un momento in cui proprio la Botteri mostra per prima l’arrivo dei tank americani nel centro di Bagdad. Già il 20 marzo aveva trasmesso le immagini, in prima mondiale, del bombardamento su Bagdad che ha dato inizio al conflitto.

Di lì a poco i due di An battono in ritirata.
Bucciero “annulla” la sua interrogazione. E Morselli si scusa: «Non volevo insultare nessuno. Nella foga dell’intervento che ho effettuato a braccio mi sono lasciato andare a considerazioni colorite, sopra le righe».

Questo sicuramente non basta. Sono giudicate insufficienti le mosse “riparatrici” dei due di An. Tant’è che il centrosinistra protesta. I senatori Ds, in testa il capogruppo Gavino Angius, esprimono solidarietà alle due inviate della Rai che stanno svolgendo, a rischio della vita e al pari di tutti gli inviati, il lavoro «con competenza, passione civile e coraggio». Accusa Beppe Giulietti dei Ds: tornano «i nostalgici del Minculpop». Attacca Renzo Lusetti della Margherita: «An perde il pelo ma non il vizio». Intanto il presidente della Rai, Lucia Annunziata, e il direttore generale Flavio Cattaneo si sono congratulati con i direttori delle testate per la «grande qualità del prodotto offerto al pubblico».

Ultimi interventi

Vedi tutti