Questo sito contribuisce alla audience di

URSO: "VERIFICA SERIA O RISCHIO CRISI"

Roma, 23 giugno - La Lega ''non rappresenta il nord produttivo, ma quello marginale'' e la verifica ''va fatta assolutamente, se no c'e' il rischio di crisi dopo il semestre Ue''. Lo afferma il viceministro alle Attivita' produttive, Adolfo Urso, in un'intervista a 'Il Messaggero'. Degli immigrati, Urso dice che ''il Nord che lavora e produce sul serio ha bisogno, si calcola che ne occorrano 200mila'' e a proposito di pensioni, ''il Nord che produce'' la riforma ''la vuole sul serio''. Anche sulle pensioni, rileva Urso nell'intervista a 'Il Messaggero', 'la Lega e' arroccata su posizioni conservatrici. Il problema del nord non e' l'immigrazione clandestina ma la denatalita', il declino demografico. Una politica che pensi sul serio al Nord dovrebbe come prima cosa invertire il trend demografico, e se per farlo devi allungare la vita lavorativa, facciamolo, anche cosi' si rendera' meno necessario l'arrivo di immigrati''. Per il viceminstro, quindi ''e' necessaria una verifica seria, profonda, reale in cui devono entrare anche i temi della giustizia e della sicurezza. Ma non per schierare qualche nave in piu', quanto per avere risorse per il poliziotto di quartiere o pe non far mancare benzina alle volanti''. Se ad An ''non interessa il commissariamento del ministro Tremonti, sarebbe un grave errore, specie adesso che Tremonti deve affrontare impegni seri in Europa'', rileva poi Urso, il commissario all'immigrazione ideale, la persona ''esperta e responsabile'' di cui parla la Lega, e', secondo il viceministro, il sottosegretario all'Interno Alfredo Mantovano. (ADNKRONOS

..

Ultimi interventi

Vedi tutti