Questo sito contribuisce alla audience di

UE- RIFORMA AGRICOLA: FISCHLER, DARA' CERTEZZE FINO AL 2013

LUSSEMBURGO - Con l'accordo sulla riforma della politica agricola europea ''e' iniziata una nuova era per la Pac che cambiera' in modo fondamentale. La riforma dara' certezze agli agricoltori fino al 2013''. E' il commento a caldo del commissario europeo per l'agricoltura Franz Fischler al termine di una sessione fiume dei negoziati ministeriali che hanno portato alla riforma piu' radicale nella storia della politica agricola europea. Fischler e' anche convinto che l'intesa ''rafforzera' la posizione dell'Ue al round multilaterale'' in programma a meta' settembre a Cancun (Messico).(segue)

Il presidente greco dell’Ue, Georgios Drys, ha definito ‘’storica” l’intesa, precisando che ”una grande maggioranza di paesi hanno approvato il compromesso” senza tuttavia indicare quali. Di fatto, la presidenza non e’ passata ai voti ma ha rapidamente chiuso i lavori concludendo che la maggioranza dei paesi poteva accogliere la proposta. Al momento solo il Portogallo ha informato i cronisti di essersi espresso contro. Il presidente delle organizzazioni agricole dell’Ue, Peter Gaemelke, ha definito questa riforma ”una insalata mista, in quanto sussistono distorsioni tra le organizzazioni di mercato, tra i vari paesi membri e tra le diverse regioni”.
E ha aggiunto: ”Speriamo che questa sia l’ultima concessione che facciano in sede Wto”. L’accordo agricolo introduce, pur con una serie di flessibilita’ per il grano duro e per la carne bovina, un aiuto unico per azienda slegato dalla produzione nei settori dei cereali, dei semi oleosi e in quello zootecnico. L’intesa prevede anche una riduzione parziale degli aiuti Ue pagati direttamente al produttore da ridistribuire a favore di nuovi investimenti nel mondo rurale. La nuova riforma prendera’ l’avvio nel 2005, ma l’introduzione di un aiuto unico europeo per azienda slegato dalla produzione potra’ essere ritardato fino al 2007.

26/06/2003 10:39

Ultimi interventi

Vedi tutti