Questo sito contribuisce alla audience di

Sardegna bipartisan per le ferie dei politici

Ciampi alla Maddalena e poi a Castelporziano, Fini a far sub in Egitto, Rutelli a Capalbio con Prodi e Amato. Bertinotti a Parigi. Ma è l'isola, e la costa Smeralda la meta scelta per le "vacanze onorevoli". di Franco Chirico - tratto da Il Nuovo 27.7.2003

ROMA - Mentre in Parlamento è già cominciato il conto alla rovescia che dovrebbe portare giovedì prossimo al “rompete le righe” estivo, si delinea con sempre maggior precisione la mappa delle vacanze dei nostri politici. Ed emerge innanzitutto che ad essere predilette anche quest’anno sono le mete nostrane e soprattutto marittime. Insomma, coerenti con le statistiche sui cittadini comuni (quelle che danno di gran lunga più gettonata la cabina in spiaggia rispetto alla baita in montagna) anche gli onorevoli optano più per l’ombrellone e la sdraio che per lo scarponcino e la piccozza.

Volendo cominciare l’elenco dai vertici istituzionali si può quindi confermare che anche quest’anno il Presidente della Repubblica godrà delle bellezze paesaggistiche dell’arcipelago della Maddalena. Carlo Azeglio Ciampi e la signora Franca sono attesi infatti per il 2 agosto in quell’angolo incontaminato di Sardegna. Ma intanto nel porto militare della Maddalena è già arrivata la nave ”Argo”, l’unità della Marina militare che di solito accompagna il presidente della Repubblica Ciampi, e con cui fino a Ferragosto il capo dello Stato incrocerà nella zona per bagni e visite più o meno ufficiali. Poi, com’e ormai tradizione, Ciampi dovrebbe trasferirsi per un altro periodo di riposo nella tenuta presidenziale di Castelporziano.

Ma quest’anno le coste sarde sono comunque una meta diffusa. Il Guardasigilli Roberto Castelli dovrebbe infatti tornare a Is Arenas, sede di una colonia penale ma anche località arricchita da splendide dune e dal parco naturalistico di Monte Arcuentu-Piscinas. Un altro leghista, il capo di gabinetto del ministro delle Riforme, Francesco Speroni, ha a sua volta già scelto la Sardegna come obiettivo, ma deciderà solo all’ultimo istante, attingendo alle offerte di Internet, la località precisa in cui soggiornare. Mentre il governatore della Lombardia Roberto Formigoni sa già che l’isola la godrà dalla barca su cui bordeggerà insieme ad un gruppo di amici. Chi invece alla Sardegna dovrà rinunciare almeno sulle prime è il vicepresidente della Camera Alfredo Biondi. La sua casa di Porto Bello di Gallura, è infatti stata già “requisita” per le prime due settimane di agosto dai suoi sei nipoti. Ed ecco quindi che, prima di riprenderne possesso, attenderà in Piemonte, a Salice d’Ulzo. Anche il leader della Margherita Francesco Rutelli ha scelto il sud della Sardegna per una prima fase di relax. Poi un’altra breve tranche di ferie a Capalbio. In quella maremma cioè dove potrebbe magari incrociare altri due autorevoli esponenti dell’Ulivo: Romano Prodi e Giuliano Amato. Il presidente della Commissione Europea infatti sarà ospite con moglie figli della Villa Granducale dell’Azienda agricola regionale di Alberese, in provincia di Grosseto; mentre l’ex premier socialista si rilasserà, come di consueto, nella sua casa di Ansedonia.

Mare anche per il presidente della Camera e per il vicepremier. Pier Ferdinando Casini andrà prima insieme ai figli a Laghi Alimini vicino ad Otranto, e poi con Azzurra Caltagirone in barca, verso la Croazia. Gianfranco Fini, appassionato di diving, potrebbe invece tornare sulle rive del Mar Rosso. E mare anche per il leader del Nuovo Psi Bobo Craxi: prima alle Egadi, poi ad Hammamet. Il presidente dei deputati di Rifondazione comunista Franco Giordano è diretto invece in Grecia e Spagna.

La montagna sedurrà invece ancora una volta Umberto Bossi. Con una metodicità degna di nota il ministro delle Riforme ritornerà infatti anche quest’anno a Ponte di Legno, in Val Camonica, nel castello dei Caparini che da anni lo ospita per le ferie. Per lui passeggiate, partite a biliardino con amici fidati; ma anche comizi come quello ormai classico di Ferragosto. Montagna (quella di Cogne, in Val D’Aosta) anche per il capogruppo dell’Udc alla Camera Luca Volontè e, per Alessandra Mussolini, che passerà qualche giorno al Terminillo, “la montagna dei romani”, prima di scendere a Marina di San Nicola, sul litorale laziale.

Agriturismo e riflessione invece per il portavoce di Forza Italia Sandro Bondi: prima ad Asciano, in provincia di Siena, e poi vicino ad Orvieto, tra mucche e cavalli in silenzio e pace. Ma se c’è chi va in ritiro quasi spirituale, c’è invece chi opta per quello calcistico. Il leghista Giancarlo Giorgetti, presidente della commissione Bilancio di Montecitorio, tornerà difatti a Bormio per allenarsi, come già fece l’anno scorso, con la squadra del Varese. La non nutrita pattuglia degli esterofili vede in prima fila Fausto Bertinotti, diretto a Parigi. Sarà ospite, insieme alla moglie, di amici nel Quartiere Latino. Ma solo per una settimana. Poi, come sempre, andrà a Dolceacqua, borgo medievale in Liguria.

Ultimi interventi

Vedi tutti