Questo sito contribuisce alla audience di

Fini: «Bossi ha superato il limite della decenza»

«Berlusconi ne tragga le conseguenze» Il leader di An attacca il collega di governo dopo gli insulti del leader del Carroccio alla Chiesa e al Papa ASSISI - «Bossi ha superato il limite della decenza». Il presidente di An, Gianfranco Fini, reagisce duramente alle parole pronuciate ieri sera dal leader della Lega. «I suoi sproloqui contro il Papa, la Chiesa e la città di Roma, sono offensivi per la stragrande maggioranza degli italiani e per la totalità degli elettori di An. Il leader di An Gianfranco Fini (Liverani) La nostra lealtà verso Berlusconi e verso la coalizione di governo non può essere scambiata - dice il vicepremierin una dichiarazione - per compiacenza o indifferenza con le provocazioni leghiste. La nostra coscienza di italiani e di cattolici ci impedisce di barattare i valori in cui crediamo con un presunto interesse politico. È giusto che il presidente del Consiglio lo sappia e ne tragga le necessarie conseguenze prima che sia troppo tardi». L'ATTACCO DI NANIA - «Se Bossi non la smetterà di attaccare i valori e i simboli del cattolicesimo e lo stesso ruolo della capitale d'Italia, chiederò al presidente del mio partito, Gianfranco Fini, di autorizzare il gruppo del Senato a non partecipare alle votazioni sulle riforme». Lo ha dichiarato successivamente il presidente dei senatori di Alleanza Nazionale, Domenico Nania dopo le ultime dichiarazioni del ministro per le Riforme sull'otto per mille alla Chiesa cattolica e la replica di Fini.

..

Ultimi interventi

Vedi tutti