Questo sito contribuisce alla audience di

LIBRI, PRESENTATA "DESTRA MODERNA" DI BENVENUTI

(OMNIROMA) Roma, 08 lug - Storia di un giovane militante della Destra italiana in un quartiere popolare e "difficile" di Roma, Magliana - Marconi - Portuense, in un trentennio. È il cuore del libro "La rivoluzione della destra moderna" di Piergiorgio Benvenuti (edizioni "Nuove Idee"), presentato, presso la sala del Cenacolo della Camera dei Deputati, oltre all'autore dal direttore del Secolo d'Italia, Gennaro Malgieri, dal capogruppo di An alla Regione Lazio, Luigi Celori, dai giornalisti Felice Borsato e Enrico Paoli, capo della cronaca di Libero, e dall'editore Luciano Lucarini.

Il volume, con introduzione di Gianfranco Fini, include, come epilogo, il dossier inedito sull’elenco degli atti di violenza di matrice “comunista” registrati a Roma nel 1972 conservati nell’archivio della federazione provinciale romana di An. Un trentennio di militanza, quello raccontato nel libro, prima da consigliere circoscrizionale nel XV Municipio, e poi come capogruppo di An alla Provincia di Roma, in cui: “gli eventi di Roma - spiega Benvenuti - scorrono sotto l’eco di fatti come la ‘chiesa del silenzio’ e delle vittime della dittatura comunista dell’Est, passando per le cronache e i provvedimenti fino alla svolta della destra”. “Una destra rivoluzionaria - sottolinea Benvenuti - perché capace di aggiornarsi e attualizzare il passato e interpretare le esigenze del presente”. Un ricordo: “il corteo di centinaia di disabili - racconta Benvenuti - dalla Tiburtina fino a sotto il Campidoglio. Con un grido, quello di Roma città invivibile per i disabili, e quindi queste persone, non riconoscendosi più cittadini romani, consegnarono le loro carte di identità al rappresentante del sindaco, all’epoca Rutelli, che non scese a parlare con noi. Da lì, la destra si è aperta sempre più al sociale”. “Il libro è una vera e rara testimonianza di passione e impegno che si coniugano nella militanza politica di Benvenuti, valori che riflettono un’attività svolta con l’anima”, commenta Malgieri, mentre Paoli annota come Benvenuti sia: “uno di quei politici di cui trovi ogni giorno manciate di e-mail nella casella di posta elettronica. Ci tiene sempre in contatto con la realtà e con una visione critica della città. Ho trovato qui a Roma, grazie a lui, un modo di fare politica diverso, un germe sano di interventi politici”.

Ultimi interventi

Vedi tutti