Questo sito contribuisce alla audience di

Gioventù Europea Presenti per ricostruire l’Europa dalle sue rad

“Era doveroso essere presenti alla Giornata Mondiale della Gioventù non soltanto per le evidenti implicazioni religiose dell’evento ma anche per la portata politica che il significato di queste giornate porta con sé” – ha dichiarato Federico Rocca, responsabile nazionale del movimento. “I giovani di tutto il mondo cercano una risposta ai tanti interrogativi che li affliggono proprio nel cuore dell’Europa – prosegue la nota di Gioventù Europea - i continui richiami del Pontefice alle radici spirituali e culturali della nostra Europa ci incoraggiano a combattere per un’Europa sovrana, perché attenta alla propria storia e alla propria identità, torni ad essere la protagonista politica dello scacchiere mondiale”.

Coordinamento Nazionale

www.gioventueuropea.it

COMUNICATO STAMPA

GMG A COLONIA

Gioventù Europea: “Presenti per ricostruire l’Europa dalle sue radici”

Una folta delegazione di Gioventù Europea è ufficialmente presente alla Giornata Mondiale della Gioventù in svolgimento a Colonia.

“Era doveroso essere presenti alla Giornata Mondiale della Gioventù non soltanto per le evidenti implicazioni religiose dell’evento ma anche per la portata politica che il significato di queste giornate porta con sé” – ha dichiarato Federico Rocca, responsabile nazionale del movimento.

“I giovani di tutto il mondo cercano una risposta ai tanti interrogativi che li affliggono proprio nel cuore dell’Europa – prosegue la nota di Gioventù Europea - i continui richiami del Pontefice alle radici spirituali e culturali della nostra Europa ci incoraggiano a combattere per un’Europa sovrana, perché attenta alla propria storia e alla propria identità, torni ad essere la protagonista politica dello scacchiere mondiale”.

“Milioni di giovani come noi sono stati richiamati dalla fede, da un progetto comunitario e religioso di apertura al divino al di là della figura comunque carismatica di Papa Benedetto XVI – sottolinea la nota dell’associazione – ma la nostra speranza è che la religione, in questo momento difficile dell’umanità, sappia saldare in un percorso unico milioni di uomini e di donne uniti dalla storia, dalla tradizione, dalla fedeltà, dalla pace e dalle identità comunitarie per affrontare con il dialogo l’ateismo permissivo e dilagante e l’odio verso le diverse civiltà”.

“Già il 29 ottobre scorso a Roma, in occasione della firma della Costituzione Europea, manifestando per il riconoscimento delle radici cristiane, chiedemmo un’Europa politica e dei popoli, avulsa dalla pura logica burocratica ed economica che fino ad allora l’aveva contraddistinta, in grado di dare risposte decise al terrorismo, alla crisi politica internazionale, alle picconate dal cuore dell’Europa date all’istituzione familiare, alle infauste conseguenze di una globalizzazione di stampo neoliberista”.

“Crediamo che a Colonia si possa costruire finalmente una coscienza europea basata sui valori e sulla grande tradizione che contraddistingue il Vecchio Continente – conclude la nota di Gioventù Europea – anzi auspichiamo la nascita di un nuovo e forte movimento d’opinione che sappia rispondere al liberismo e alla globalizzazione selvaggia in maniera sana, costruttiva e soprattutto forte di valori millenari”.

Per informazioni

da Colonia 3478020091

Federico Rocca

Responsabile Nazionale

3473550860

gioventueuropea@libero.it

www.gioventueuropea.it

Ultimi interventi

Vedi tutti