Questo sito contribuisce alla audience di

Napoli: PER LA COLLINA ( IL PROGRAMMA )

Per la Collina ( il programma ) RIPRODUCIAMO IL CONTENUTO DELLO "SPECIALE DEPLIANT ILLUSTRATIVO", GIA' DISTRIBUITO IN VENTIMILA COPIE - AI CITTADINI - SULL'INTERO TERRITORIO COLLINARE ( NEL CORSO DELLA RECENTE CAMPAGNA ELETTORALE ), A CURA EX CANDIDATO VUONO JUNIOR ( UNO TRA I SOTTOSCRITTORI E TRA COLORO CHE HANNO CONTRIBUITO ALL'ELABORAZIONE DEL PROGRAMMA ) ; CHE SARA' INVIATO - IN COPIA ORIGINALE - A TUTTI I COMPONENTI DEL NEO ( NON APPENA AVVERRA' LA PROCLAMAZIONE DEGLI ELETTI ). - Ove sarà censita l'eventuale disponibilità di rappresentanti della "maggioranza" e della "minoranza" in Consiglio, convinti che vi sia necessità di dibatterne il testo, sarà indetta una "tavola rotonda" ( moderata da un giornalista di un noto quotidiano cittadino ). Seguirà, in merito, l'ulteriore informazione. Il testo già visionabile, interventi comparsi sul Sito Web Associazione culturalsociale Azimut - Napoli : www.associazioneazimut.it ( "pagine in costruzione" ) - anche su: "Rivista Telematica" Arenella ( pagine simili : http://digilander.libero.it/an.arenella ). [ vedi: "Collina - estratto del programma" ]

Per la Collina ( il programma )
RIPRODUCIAMO IL CONTENUTO DELLO “SPECIALE DEPLIANT ILLUSTRATIVO”, GIA’ DISTRIBUITO IN VENTIMILA COPIE - AI CITTADINI - SULL’INTERO TERRITORIO COLLINARE ( NEL CORSO DELLA RECENTE CAMPAGNA ELETTORALE ), A CURA EX CANDIDATO VUONO JUNIOR ( UNO TRA I SOTTOSCRITTORI E TRA COLORO CHE HANNO CONTRIBUITO ALL’ELABORAZIONE DEL PROGRAMMA ) ; CHE SARA’ INVIATO - IN COPIA ORIGINALE - A TUTTI I COMPONENTI DEL NEO <> ( NON APPENA AVVERRA’ LA PROCLAMAZIONE DEGLI ELETTI ). - Ove sarà censita l’eventuale disponibilità di rappresentanti della “maggioranza” e della “minoranza” in Consiglio, convinti che vi sia necessità di dibatterne il testo, sarà indetta una “tavola rotonda” ( moderata da un giornalista di un noto quotidiano cittadino ). Seguirà, in merito, l’ulteriore informazione. Il testo già visionabile, interventi comparsi sul Sito Web Associazione culturalsociale Azimut - Napoli : www.associazioneazimut.it ( “pagine in costruzione” ) - anche su: “Rivista Telematica” Arenella ( pagine simili : http://digilander.libero.it/an.arenella ). [ vedi: “Collina - estratto del programma” ] — segue

COLLINA
ESTRATTO DEL PROGRAMMA

MUNICIPALITA’ 5 - COLLINA : ARENELLA - VOMERO


IL PROGRAMMA in ” 7 PUNTI sette ”
( 119. 592 ResidentiI - Kmq 7, 42 - e ancora “oltre” )
L’IMPEGNO

SICUREZZA E LEGALITA’
“Sportello Antiusura” , “Osservatorio Territoriale” e il presenziamento d’uno specifico “Numero Verde - Sicurezza” .

DECENTRAMENTO E COLLINA
“Città Metropolitana”: progetto - 6 aree ( flegrea, nord, orientale, centro, storica e collinare ); e per la municipalità Arenella - Vomero, futura estensione verso : “Cesarea- Mazzini-G. Santacroce”, “Capodimonte-Colli Aminei-M. Pietravalle ex Cupa Imparato”, “Camaldoli-Santacroce-Orsolone-L.Bianchi” ( convocazione del locale referendum consultivo ).

MANUTENZIONE E INTERVENTI
° sistemazione del sottosuolo , consolidamento del “reticolo Camaldoli”, lavori di “urbanizzazione primaria” , repressione dell’abusivismo edilizio, eliminazione del rischio ambientale. a monte, concausa dei cronici dissesti verso il Vomero
° “piano straordinario per le arterie” : l’eliminazione delle vibrazioni indotte da traffico veicolare e da vettore - su rotaie ( in specie per le zone della “metropolitana collinare” ) e lavori di consolidamento e di sottofondazione per i fabbricati.
° Riorganizzare le c.d. “aree mercatali” :“Casale De Bustis” ( ristrutturazione fabbricato centrale, liberare le arterie viciniori ), “Borgo Antignano” ( solo botteghe ), attivazione aree a ridosso della via P. Castellino; mercato, settimanale, ai Camaldoli e sito al “Rione Alto” per l’esercizio del residuo “ambulantato non stanziale”.
° Istituire l’itinerario “storico-paesaggistico-turistico” : musei Cimarosa e S. Martino, “Centro Collana”, Villa Floridiana, chiese vomeresi e “Borgo Antignano”, antica Arenella “scavata nel tufo”, aree verdi e “Parco urbano Camaldoli” ( con servizi ) , e sino all’Eremo; la sua gestione a mezzo consorzio misto ( quote al 51% Comune di Napoli + 49% ai privati ).
° piani settoriali : per il decoro architettonico, eliminazione delle case fatiscenti, restauro conservativo, nuova edilizia popolare; e con l’acquisizione pubblica di opere abusive o con l’abbattimento di quelle non rientranti nel c.d. “stato di necessità”.

ASSISTENZA E ATTIVITA’ SOCIALE
Assicurare la permanenza della popolazione anziana al domicilio, censire i cittadini “diversamente abili” bisognevoli di assistenza integrativa; e favorire pure l’intervento di ” società a imprenditoria sociale giovanile ” ( soci aggiunti gli stessi assistiti ) che se ne vogliano far carico; curare l’accoglienza dei familiari di “pazienti a lunga degenza ospedaliera” presso “Cardarelli”, “Pascale”, ecc. ( facilitando l’uso di case a foresterie o tipo “pensione familiare” ); proporre altri sostegni e/o riduzione dei tributi comunali per le “categorie disagiate” e per i ceti meno abbienti.

SCUOLA, CULTURA E SPORT
° Garantire la massima agibilità logistica delle scuole , cointeressare gli studenti alle attività istituzionali, promuovere la pedagogia per la “cultura della legalità” e l’esercizio del “coraggio civile”.
° Valorizzazione della cultura ( e di ogni forma di arte e di tradizione, in genere ) : svolgimento di manifestazioni annuali nelle zone di S. Martino, “Borgo Antignano”, circondario della piazza Immacolata, “Rione Alto” e ai Camaldoli; istituire l’anagrafe delle risorse e delle energie in sede locale; organizzare selezioni concorsuali ( con il “premio di municipalità” ); introdurre una “Estate Collinare” ( al Vomero: concerti, presentazione di opere librarie, mostre e dibattiti; e all’Arenella: “salotto collinare” , intrattenimenti di teatro all’aperto, cabaret; ai Camaldoli : canzone e musica popolare ).
° Aprire alla platea giovanile tutti gli spazi ginnici e le palestre scolastiche: la gestione, devoluta alle organizzazioni polisportive; sia per la pratica di c.d. “discipline minori”, che per la prevenzione del disagio e della deriva delle “droghe”.

GESTIONE AMMINISTRATIVA E SERVIZI
° Rendere compiuta l’informatizzazione dei servizi demografici e amministrativi, sviluppare al massimo l’autocertificazione e per le prestazioni residue, in sede, migliorare la ricezione dell’utenza.
° Stimolare - per il commercio dei generi alimentari - la costituzione d’una “rete vendite, a piccolo e medio dettaglio, coordinata” ( i “consorzi di botteghe” anche a “conduzione familiare” ), competitiva e più conveniente, stante la “grande distribuzione”; per gli altri settori merceologici, massimo sostegno alle attività promozionali.
° Rivitalizzare l’artigianato e gli “antichi mestieri“: loro conoscenza ( a parte il c.d. “mercato del lavoro” ) che rientri nella formazione scolastica e che recuperi - anche in questo campo - la memoria e la tradizione.
° Varare un “piano traffico generale” : 1. ipotizzare aree a parcheggio auto di sosta protetta, con servizi in loco e “collegamento-navette” ( in zona “Pigna” verso Vomero, allo svincolo tangenziale Arenella, sulla via Gabriele Jannelli e in spazi all’altezza degli ospedali “Monaldi” - “Cotugno” ); 2. abolire le strisce blu ( in determinate fasce orarie “carico-scarico merci”; autorizzazioni accessi esterni : visite ospedaliere; pure ove l’auto certificata “mezzo di lavoro” ); 3. “isole pedonali” per il diminuito standard-circolazione e per l’eliminazione dell’inquinamento acustico-ambientale ( al “Rione Alto” : diretti accessi pedonali per la via Jannelli ); 4. variante per la “bretella di via S.Giacomo dei Capri” ( esproprio di aree per il completo allargamento dell’arteria ); 5. ampliamento del “Largo Cangiani” ( sottopasso e nuovo dispositivo: vie Montesano, Quagliariello, anche verso Bianchi, riaprendo l’ “antica Montelungo”, per S. Ignazio di Loyola e G. Jannelli ).
° Consolidare l’igiene pubblica: disinfezione-lavaggio delle arterie, espurgo fogne, disinfestazione e derattizzazione, spazi di disimpegno per animali domestici, reale raccolta differenziata dei rifiuti, manutenzione e pulizia delle zone ad arredo urbano; cointeressare tutte le realtà condominiali , con riunioni dei legali rappresentanti pro-tempore di fabbricato, a concomitanti azioni - per il privato - di bonifica ordinaria e straordinaria del territorio .

PARTECIPAZIONE E “SOCIETA’CIVILE”
La partecipazione non è solo quella dei gruppi organizzati ( consulte per le pari opportunità, delle associazioni e volontariato, per i cittadini stranieri ); istituire consigli per il “question time” dei cittadinii, utilizzare l’assemblea pubblica e lo sportello dei servizi per il raccordo con la “società civile” ( svolgendo adunanze esterne monotematiche; fornendo assistenza istituzionale per le iniziative di petizioni o di consultazioni referendarie, ecc. ); creare l’ufficio per le “ Pubbliche Relazioni“con le locali “categorie produttive”, “corpi intermedi sociali” e “organizzazioni del lavoro”. [ FINE ]

NAPOLI, 3 MAGGIO 2006 [ TUTTI I DIRITTI RISERVATI ]



Ultimi interventi

Vedi tutti