Questo sito contribuisce alla audience di

Pippo Nordovest, autoproduzioni

Un vagabondo, "poeta" ed artista, ci dà l'occasione di condividere i suoi racconti di viaggio. Grazie a Stefano mi convinco ancora di più che Internet è meraviglioso, una gigantesca finestra sul mondo che ci offre l'opportunità di navigare nei pensieri di questo nostalgico viaggiatore. Vai subito a leggerlo!!!

Viaggio in Messico e Guatemala

Sono partito dalla stazione di S. Elena, polverosa, immersa nel fango e con i bigliettai che nullafacenti e annoiati, scacciavano le mosche. Un vecchio scuolabus americano stava per partire, anch’esso scassato, fangoso e stracolmo di gente che a oltranza continuava ad entrare sotto enormi sacchi, scatoloni legati con lo spago e altre merci che hanno invaso presto una buona parte dell’autobus. I bambini piangevano e le madri urlavano, i ragazzi scherzavano stanchi di una giornata di lavoro e tutta la confusione era fomentata da numerosi venditori ambulanti che andavano continuamente su e giù per il corridoio intasato, carichi di gelati, giocattoli, caramelle, cibi misteriosi e l’immancabile Coca-Cola; Quando il ragazzo all’entrata ha mollato la cima che teneva legata rozzamente la porta, l’autista ha alzato il volume dello stereo, il motore ha urlato gioioso e siamo partiti schizzando fango in una nuvola di fumo nero.
All’altro lato del lago mi aspettavano le sagome dei bambini che si asciugavano sulla riva, una calma piatta e il ronzio delle cicale avvolgevano tutto; il cavallo la mucca brucavano fraterni sul prato, e la corriera rombava nostalgica sulla statale.

Se vuoi sapere il finale del racconto… vai sul sito e scarica il resto!!! avrai anche l’occassione di leggere altri interessanti racconti di viaggio in Romania, Siria, Giordania, Libano e la misteriosa India