Questo sito contribuisce alla audience di

Piero esce dalla scuola, fatale per lui il nuovo meccanismo al massacro

L'attore Piero Campanale deve lasciare la scuola grazie all'ultima invenzione della produzione: gli scrutini mensili.

Piero Campanale

La difficoltà principali dei produttori del programma di Amici è sempre stata quella di tenere alta l’attenzione da parte dei telespettatori. Attenzione che non sempre si ha nelle strisce pomeridiane, dove per la maggior parte delle puntate c’è poco o niente da raccontare. Questo perchè vedere i ragazzi che provano non è molto divertente, e il pubblico è poco stimolato nel seguire la trasmissione.

Per risolvere questa situazione ci hanno provato in tutti i modi, iniziando con gli show della Celentano 2 anni fa, che si scagliava contro Agata Reale e Tony Aglianò, inserendo durante la settimana le cosiddette “interrogazioni” con voto da mettere nel libretto - storica l’accusa di Marco Carta che non ritrovandosi più il libretto dei voti accusava una imprecisata identità malefica di averglielo rubato, (per farci poi che cosa non si sa) - e proprio ieri è uscita fuori dal cilindro degli autori una novità: gli “scrutini mensili”.

In cosa consistono? Semplicemente in delle interrogazioni per gli alunni, riguardanti la propria materia, dove in caso di non sufficienza per la maggioranza dei professori di quella materia, si deve immediatamente abbandonare la scuola.

Patrick Rossi Gastaldi e Fioretta Mari insegnanti di recitazione

Ed il primo a cadere nella trappola di questo perverso meccanismo è stato proprio l’attore Piero Campanale. Voluto fortemente da Fioretta Mari (e solo da lei) che vedeva in lui delle potenzialità, dopo aver eseguito la scena, tratta dal film “Titanic”, dove Leonardo Di Caprio dà l’addio alla sua Rose e si lascia sprofondare negli abissi, e aver eseguito un pezzo di Salvatore Quasimodo, non è riuscito a convincere l’altro insegnante di recitazione, Patrick Rossi Gastaldi, che ha prospettato per lui una scuola di sola recitazione, di almeno 3 anni, per poter togliere quella “membrana” che Piero mette tra lui ed il pubblico. In pratica non è adatto alla scuola di Amici.

Sia Valerio Scanu che Martina Stavolo hanno invece sostenuto e superato la prova e sono rimasti nel programma.

Ora non sto a sindacare se Piero sia bravo o no in recitazione (non ci capisco niente, ma di sicuro mi annoiava), ma ho un dubbio: lo scrutino mensile non è un modo molto elegante per eliminare chi non piace?

Dato che ormai con la messa in discussione del banco c’è sempre qualche professore che si oppone all’uscita di un ragazzo, per questo o quell’altro motivo, dato che in caso di sfida non sono gli insegnanti a decidere chi resta o chi va, questo mi sembra è il metodo migliore per far fuori chi non piace.

Come farà la povera Francesca Maiozzi a convincere gli insegnanti di danza a farla rimanere, quando l’ultima volta solo Maura e Garrison hanno dichiarato di volerla nella scuola?
Maura e Garrison da una parte; Steve, Alessandra e Mauro dall’altra. La ragazza sembra destinata ad uscire.
A meno di miracoli!

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Profilo di Firsa62

    Firsa62

    07 Nov 2008 - 04:39 - #1
    0 punti
    Up Down

    E poi dovranno pure inventarsi il modo per ricavare due banchi per l’hip-hop…..così hanno mandato a casa il meno duttile fra gli attori ed anche poco simpatico perchè se la tirava troppo e a sproposito……..
    Ma del resto non stiamo parlando di di un programma che nacque come discutibile Talent Show, peggiorò diventando un Reality e si avvia alla Soap Opera ?

Le categorie della guida