Questo sito contribuisce alla audience di

La rivolta di Amici: i Blu non vogliono prepararsi con gli insegnanti

Dopo la puntata domenicale, la squadra Blu decide di non prepararsi con gli insegnanti.

La squadra Blu in confessionale

La puntata di domenica ha lasciato strascichi abbastanza pesanti. Era logico, dopo le uscite di Maria che ha messo in grave difficoltà tutta la commissione. Dopo aver messo sul banco degli imputati i professori, accusati di essere non obbiettivi, di puntare su un cavallo, tralasciando il vero scopo del talent, cioè quello di sfornare talenti, ecco che arriva la richiesta da parte dei ragazzi. In particolare a sfogarsi ieri sono stati i ragazzi della squadra Blu, Martina e Pedro su tutti.

I ragazzi in confessionale, hanno chiesto di non usufruire del vantaggio acquisito dopo le sfide domenicali (avrebbero inibito il televoto nell’ultima prova di mercoledì, alla squadra bianca). Questo perchè, secondo loro, i voti tarocchi dati dagli insegnanti non sarebbero corretti, e non se la sentirebbero di avvanttaggiarsi di un premio che non ritengono giusto. A questa si è aggiunta la richiesta di avere una commissione esterna che li valuti la prossima domenica, se ci sarà ancora una sfida tra i bianchi ed i blu.

Inoltre la squadra in coro ha deciso di non prepararsi per il musical, per evitare di lavorare con professori, che non ritengono sinceri nei loro confronti. Martina:

“E’ difficile lavorare in saletta con professori come Garrison, Maura, Fioretta e gli insegnanti di canto insieme, quando sai di non aver la loro fiducia”

E dalle richieste di squadra si è passati alle richieste singole, con Martina che ha espressamente chiesto di non lavorare con il duo Cip e Ciop (Scalise, Di Michele), sbugiardato da Maria in diretta domenicale. Infatti Alla domanda della presentatrice, “Martina può vincere Amici?” nessuna delle 2 ha fatto il nome della cantante, secondo loro non meritevole di vittoria. Logico per la ragazza dubitare della loro sincerità:

“Mi hanno sempre portato in alto, adesso al serale che sono bassa in classifica, non mi assegnano canzoni che possono risaltare il mio talento e puntano su Luca e Mario che sono più alti in classifica. Pensano che se un ragazzo vince Amici ed è seguito da loro, vincono anche loro, ma non è così”.

Martina ha così chiesto ed ottenuto di potersi preparare con il maestro Pino Perris, esempio di correttezza, professionalità e fuori dagli sporchi giochi attuati dalla commissione.

Anche Pedro ha deciso di non prepararsi più con i professori, neanche con Alessandra Celentano, suo tutor:

“Mi preparo per far vedere il mio talento, e poi scopro che nessuno degli insegnanti di danza fa il tifo per noi ballerini, ma vogliono far vincere un cantante, chiedo di potermi preparare da solo, con gli assistenti ed i ballerini professonisti, ma non voglio coreografi in sala”.

Alessandra Amoroso avanza dei dubbi sulla commissione di Amici

Richieste pesanti, ma anche giuste secondo me. Anche perchè oltre a loro si aggiungono i dubbi degli altri componenti della squadra. Valerio e Alessandra, per quanto portati in alto da Jurman, si domandano quanto sia vero il voto che ricevono ogni domenica: “Come faccio a sapere se l’8 che mi dà, è per la prestazione canora e non per una questione di ripicca contro Grazia e Gabriella?” si domanda Valerio.

Ed il suo dubbio è legittimo. E’ la stessa domanda che si fa la gente da casa che guarda Amici. I professori hanno perso di credibilità, ormai qualunque cosa dicano, rimarrà sempre nella mente dei ragazzi l’interrogativo se quello che stanno sentendo sia sincero o dettato dai giochi di potere.

Noi da casa ce ne eravamo accorti da tempo, i ragazzi solo domenica. Forse da mercoledì partirà una nuova edizione di Amici. Amici il talent, Amici delle esibizioni, Amici dello spettacolo, e non Amici del Grande Fratello!

Le categorie della guida