Questo sito contribuisce alla audience di

Maria attacca la commissione: "State perdendo credibilità"

Dure accuse di Maria, durante la puntata domenicale, alla commissione, accusata di essere poco chiara e non onesta.

Maria De Filippi attacca la commissione di Amici

Che la regina di Amici fosse stanca di teatrini tra professori, ripicche, accuse di poca obbiettività, polemiche senza se e senza ma, ce ne eravamo accorti. Ma che la stessa presentatrice accusasse tutta la commissione di poca serietà davanti alle telecamere, sinceramente non ce l’aspettavamo:

“Sono stufa di vedere finti buonisti, dietro le quinte dite una cosa, e davanti alle telecamere vi comportate in maniera opposta. Mi dite, quello è da 4, ma poi in studio gli date 7. Così non fate capire niente né ai ragazzi né alla gente da casa. Voi non siete solo degli insegnanti, avete il compito di salvare e non salvare i ragazzi, e non è una cosa da poco. Dovete essere sinceri, siete come dei talent-scout. Inutile prendere in giro i ragazzi, alla finale devono arrivare quelli che hanno il talento e che ce la possono fare. Non far arrivare chi volete, perchè tanto poi ci sono io che mi invento un musical per farli lavorare”.

E’ questo in sintesi il discorso fatto da Maria De Filippi, durante la puntata di ieri pomeriggio. La presentatrice è stanca di vedere eliminare persone con talento (parlava forse di Silvia Olari, eliminata 2 settimane fa?) e vedere andare avanti ragazzi, che anche i professori ritengono non possano avere successo.

Il fatto scatenante dello sbotto di Maria è il criterio completamente sballato di Fioretta Mari nel giudicare le esibizioni dei ragazzi. Ma la Mari è solo il pretesto per attaccare la commissione, rea di giochetti poco chiari, ripicche tra colleghi, che non fanno altro che generare confusione nei ragazzi:

“Sono settimane che vi metto pubblicamente in discussione la domenica con i voti palesi, chiedendovi le motivazioni dei giudizi, ma la situazione non cambia. Siete inaffidabili, ma i ragazzi non hanno il coraggio di dirvelo fino in fondo perché avete il potere di salvarli al serale. Ma sono stanca di impegnare le mie giornate a spiegare e a giustificare ai ragazzi i vostri comportamenti e a convincerli a non lasciare la scuola. La prossima volta dico loro che la porta è lì, ma non sarò stata io a cacciarli“.

Sempre sulla possibilità di salvare al serale che Maria aumenta il carico:

“Voi non siete qui solo per insegnare, voi qui decidete anche chi salvare e chi no, dovete far uscire il talento qui e non fuori. Non è possibile che una come Karima, esca da qui con mille dubbi sul suo talento e poi venga definita la miglior voce di Sanremo”.

Maria è un fiume in piena: “Mercoledì tutti falsi sorrisini quando è arrivato Marco cha ha vinto Sanremo, ma prendetevi un merito che non è vostro. Tutti voi lo volevate fuori dalla scuola, Grazia si è presa le colpe di tutti, ma è stata l’unica a metterci la faccia, ma se fosse stato per voi Marco non avrebbe mai vinto Amici e non avrebbe vinto Sanremo”.

Lo scontro è durato quasi tutta la puntata domenicale, con Maria che ha dimostrato di voler riportare Amici, da dove era partito. Un talent, che porti avanti chi merita e non chi è simpatico al pubblico.

“Siete voi a dover fa capire chi ha talento a chi vede da casa, non io.” Dovete spiegare a Martina ad esempio, perchè secondo voi non può vincere il programma, dovete essere chiari, e non dire, - in finale ci può arrivare, però vincere…-. ALtrimenti lei appena torna in casetta, il prmo pensiero è quello di tornare a casa sua”.

Per la cronaca la sfida è stata vinta dai Blu che mercoledì potranno annullare i voti dell’ultima prova del serale, dei bianchi. Inoltre Maria si è lasciata scappare la possibilità di una doppia eliminazione in uno dei serali, per far arrivare alla finale solo 3 concorrenti. Staremo a vedere.

Personalmente mi trovo d’accordo con Maria. Tornare ad una dimensione talent, facendo passare la parte reality in secondo piano, doveva essere fatto prima ma, meglio tardi che mai.

Sotto alcuni video della puntata con l’attacco di Maria a tutta la commissione.

Le categorie della guida