Questo sito contribuisce alla audience di

L'angelo che consola nella tentazione

L'episodio delle tentazioni di Gesù nel deserto è talmente importante che tutti i vangeli sinottici lo riportano: dopo il battesimo, Gesù viene " Spinto nel deserto" solo con se stesso, quasi a dover fare i conti con la propria umanità e con le sue ferite, prima di intraprendere l'annuncio della Buona notizia di Dio.

Ma nel deserto ecco gli angeli che vengono a consolare.

Anche Gesù ha avuto bisogno di consolazione angelica nei momenti più difficili della sua vita.

Questi angeli li ritroviamo in un altro momento dell’esistenza del profeta di Nazaret: il Getsemani.

Gesù pieno di Spirito Santo, si allontanò dal Giordano e fu condotto dallo Spirito nel deserto dove, per quaranta giorni,fu tentato dal diavolo. Non mangiò nulla in quei giorni;ma quando furono terminati ebbe fame.Allora il diavolo gli disse: ” Se tu sei Figlio di Dio, dì a questa pietra che diventi pane”. Gesù gli rispose: Sta scritto: Non di solo pane vivrà l’uomo.Il diavolo lo condusse in alto e mostrandogli in un istante tutti regni della terra gli disse: “Ti darò tutta questa potenza e la gloria di questi regni, perchè è stata messa nelle mie mani e io la do a chi voglio. Se ti prosti dinanzi a me sarà tuo” Gesù gli rispose: ” Sta scritto: solo al Signore Dio tuo ti prosterai,lui solo adorerai”.Lo condusse a Gerusalemme,lo pose sul pinnacolo del tempio e gli disse: Se tu sei il Figlio di Dio,buttati giù; sta scritto infatti: Ai suoi ANGELI darà ordine per te, perchè essi ti custodiscano e anche essi ti sosterranno con le mani, perchè il tuo piede non inciampi in una pietra.
Gesù gli rispose: E’ stato detto:Non tenterai il Signore Dio Tuo.
Dopo aver esaudito ogni specie di tentazione, il diavolo si allontanò da lui per ritornare al momento fissato.

Vangelo di Matteo capitolo 4

Come hanno consolato Gesù, così gli Angeli consolano noi nei momenti di tentazione: la preghiera che si deve fare in questi casi è la conclusione del Padre nostro :“non ci indurre in tentazione, ma liberaci dal male” .
Gli angeli, quando siamo tentati al limite delle nostre forze. è importante chiedere di stare presso di noi:un angelo che siede accanto a noi,irradia la forza e la grazia di cui è provvisto.Quando la tentazione si spegne,compito dell’angelo custode è servirci,come ha servito Gesù stesso,affinchè riprendiamo le forze.

Durante la tentazione stai presso di me,
caro angelo: liberami dal desiderio di potere
e fà che io non confonda mai
tra la tua bellezza e quella del mondo.
Amen

Ultimi interventi

Vedi tutti