Questo sito contribuisce alla audience di

Gli angeli esistono davvero?

Sembra una questione esile, lieve proprio quanto la piuma di un 'ala, invece il problema angelico è un problema serio che coinvolge realtà consistenti sulla contesa presenza di questi eterei messaggeri.

L’angelo è leggenda o realtà?

Ognuno di noi potrà trarre le proprie valutazioni, potrà decidere, se, accettare o rigettare la cosa.

Certo, solo se si accetta l’esistenza di Dio è possibile anche accettare l’esistenza degli angeli.

Dio come abbiamo detto tante volte,ha bisogno degli uomini, e allo stesso modo ha bisogno degli Angeli per realizzare i Suoi piani.

Gli angeli sono gli abitanti di un regno intermedio tra Dio e l’uomo e come tali colmono il vuoto.

In genere il ricordo degli angeli è racchiuso tra i ricordi dolci e a volte nostalgici dell’infanzia quando ci insegnavano la preghiera che noi recitavamo prima di addormentarci.

Nel novecento ci sono state interessanti riflessioni sull’angelo da parte di importanti autori come Henri Corbin, Von balthasar, De Lubac,Danièlou;tuttavia occorre rilevare che angelologia è praticamente assente nella teologia del nostro secolo, secondo la quale l’ angelo fa parte di quelle mitologie del cristianesimo che vanno eliminate.

Per fortuna in questi ultimi anni gli angeli stanno ritornando prepotentemente alla ribalta suscitando un interesse a tutti i livelli della società e in ogni parte del mondo.

Esso è presente nelle varie fedi, in occidente viene chiamato ” deva” che deriva dal sanscrito “daiva” che significa ” risplendente” “essere di luce”.

Il deva, nel pantheon dell’Oriente, è prevalentemente affidato il compito di tutelare luoghi ed entità naturali come boschi,alberi, nuvole, laghi, venti.

L’esistenza di deva e angeli riposa sul fatto che ogni particella dell’esistente rientra nel grande ordine e nella grande armonia dell’universo,ha un proprio ruolo e una funzione specifica e per adempiere al compito assegnato è guidata da un ‘intelligenza superiore, angelica appunto, dunque ogni singola specie presegue una propria meta, secondo uno schema evolutivo che lo porta a cercare costantemente l’ascensione a livelli superiori. Così anche per l’uomo, il cuo destino è quello di salire a una dimensione sopra-umana, alla condizione angelica: l’uomo diventerà a sua volta un angelo.

Diamo spazio agli angeli percepiamoli accanto a noi, riconosciamoli come fratelli in quanto figli dello stesso Padre, loro ci accompagnano in questo viaggio affascinante e misterioso che è la vita.

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • kikka85

    02 Jun 2009 - 20:59 - #1
    0 punti
    Up Down

    Gli Angeli esistono, Essi non svelano ma il loro vero nome, almeno all’inizio, mai il loro viso, diventano umani ai nostri occhi, ma li riconosci, ti ci innamori gradualmente sempre di più, ti proteggono, cercano di esaudirti i desideri, ti insegnano.
    Ci sono alcune tecniche per distinguerli, alcune descritte nel libro degli Angeli, guardategli gli occhi, hanno sempre un neo posto vicino alla ghiandola lacrimale, guardategli le mani, solitamente sono grandi e protettive, la voce è modulante a volte maschile a volte eterea. esplorate questo sito:
    http://www.angelibuoni.it/

    By Kikka

  • beby

    07 May 2010 - 17:20 - #2
    0 punti
    Up Down

    ciao sn daccordo con te kikka85

Ultimi interventi

Vedi tutti