Questo sito contribuisce alla audience di

"Angelina in stile noir": Changeling, visto da Caprara

Seconda recensione critica del film Changeling, pellicola diretta da Clint Eastwood e interpretata da Angelina Jolie e John Malkovich. Valerio Caprara, critico cinematografico del Mattino elogia[...]

Changeling

Seconda recensione critica del film Changeling, pellicola diretta da Clint Eastwood e interpretata da Angelina Jolie e John Malkovich. Valerio Caprara, critico cinematografico del Mattino elogia ripetutamente la performance di Angelina, che chiama “diva dai grandi occhi e dalla grande bocca”.

Ecco la recensione di Caprara, scritta dal Festival del Cinema di Cannes 2008, dove Changeling è stato presentato in concorso. Il titolo differente (nell’articolo del critico infatti troverete citato anche un diverso titolo, The Exchange) è dovuto alla versione non definitiva presentata sulla Croisette.

«Tratto da un caso di «nera» che sconvolse la Los Angeles degli Anni Trenta, ripreso dal copione dell’ex giornalista J. Michael Straczynski, «The Exchange» («Lo scambio») ribadisce la nitidezza compositiva e la cadenza classica del cinema di Clint Eastwood.

Stavolta, però, il veterano punta forte sul personaggio-guida, una Angelina Jolie in parrucca alla maschietto, cappello a cloche e mantellina di pelliccia che effettivamente appare più credibile e motivata del solito e regge dignitosamente la sfida».

Valerio Caprara punta molto su Christine Collins, ruolo interpretato dalla Jolie, e ne sottolinea la grande forza di fronte ad un immane dramma, anche se (a suo giudizio) Changeling non raggiunge i livelli di Mystic River o Million Dollar Baby, film capolavoro di Eastwood. La recensione integrale, comparsa sul quotidiano Il mattino il 21 maggio scorso è disponibile sul sito Mymovies.