Questo sito contribuisce alla audience di

"Un intrigo assurdo", Salt visto da Roberto Nepoti

Il film visto dal critico di Repubblica

Angelina: tutte le foto di Salt

Un bocciatura senza se e senza ma, è quella che arriva per SALT dalle colonne di Repubblica. Il critico cinematografico Roberto Nepoti definisce lo spy-movie “un intrigo assurdo”. Ecco un estratto della recensione di Nepoti, per Repubblica: “Intrigo di spie assurdo e fuoritempo, malgrado le allusioni tutt’ altro che casuali alle presunte spie russe scoperte di recente negli States. Evelyn Salt, patriottico agente della Cia, sfugge all’ arresto e mette a frutto la sua esperienza di ammazzasette tenendo testa a un’ armata, ma si scopre vittima di una congiura che data da quando era bambina. [..] Le balordaggini di sceneggiatura si sprecano; ma la migliore è che ad Angelina Jolie, per non essere riconosciuta, basti tingersi i capelli: e con le labbra, come la mettiamo?“.

Tutte le critiche cinematografiche ai film della Jolie li trovate all’interno della Guida.