Questo sito contribuisce alla audience di

L’isola del lago d' Innisfree

Innisfree esiste, è un luogo concreto, si trova in Irlanda. Yeats lo racconta come un posto incantevole, dove poter piantare interi filari di piante e vivere in pace e in solitudine, in perfetta armonia con la natura. Branduardi l'ha visitata: è un'isola piccolissima e neanche cosi' bella...

Potere suggestivo della poesia, di un linguaggio che trascende la realtà. Non c’è nostalgia in questi versi, ma una forte determinazione: la certezza di una meta che un giorno sarà raggiunta. Non importa se il poeta la descrive mentre cammina sui grigi marciapiedi di una città, perchè la sente nell’intimo del cuore. Innisfree è il desiderio più forte: esiste, non sempre è un luogo concreto, si trova dentro di noi.

Alessandra Mazzucco
 
 
L’isola del lago di Innisfree

Io voglio alzarmi ora, e voglio andare, andare ad Innisfree
E costruire là una capannuccia fatta d’argilla e vimini:
nove filari e fave voglio averci, e un’alveare,
e vivere da solo nella radura dove ronza l’ape.
E un po’ di pace avrò, chè pace viene lenta
Fluendo stilla a stilla dai veli del mattino, dove i grilli cantano;
e mezzanotte è tutta un luccicare, ed il meriggio brilla
come di porpora, e l’ali dei fanelli ricolmano la sera.
Io voglio alzarmi ora, e voglio andare, perché la notte e il giorno
Odo l’acqua del lago sciabordare presso la riva di un suono lieve;
e mentre mi soffermo per la strada, sui marciapiedi grigi,
nell’intimo del cuore ecco la sento.

(Traduzione a cura di Roberto Sanesi – Ed. Mondadori)
 

 Dipinto: “Il lago delle ninfee” di Tiziana Rinaldi
 
 
 
The lake isle of Innisfree

I will arise and go now, and go to Innisfree,
And a small cabin build there, of clay and wattles made:
Nine bean-rows will I have there, a hive for the honeybee,
And live alone in the bee-loud glade.
And I shall have some peace there, for peace comes dropping slow,
Dropping from the wheels of the morning to where the cricket sings;
There midnight’s all a glimmer, and noon a purple glow,
And evening full of the linnet’s wings.
I will arise and go now, for always night and day
I hear lake water lapping with low sounds by the shore;
While I stand on the roadway, or on the pavement grey,
I hear it in the deep heart’s core.
 
William Butler Yeats
 

Testo consultato: “Poesie” W.B.Yeats a cura di R.Sanesi Ed.Mondadori               

Genius Stat

Genius Stat