Questo sito contribuisce alla audience di

Le stagioni della vita, momenti di riflessione esistenziale

17 Ottobre 1997 - Monastero di Camaldoli : "Le stagioni della vita" Momenti di riflessione esistenziale. Pomeriggio di incontro-dibattito tra i giovani e i protagonisti del nostro tempo. Hanno partecipato: Tina Anselmi, Ernesto Olivero, Angelo Branduardi, Nanni Vella, Padre Emanuele Bargellini. Organizzato dalla Fondazione Baracchi.

Angelo Branduardi, con
semplicità ed efficacia,
ma da grande esperto e cultore del mondo
musicale, ha raccontato come è nato e come vive un uomo che ha dedicato la sua
vita all’arte del “raccontare in musica”. Il suo linguaggio è raffinato dal
punto di vista musicale e lessicale, ma la sua musica è davvero universale: da
quella medievale, a quella popolare, alla contemporanea, ma pur sempre
contrassegnata dal suono del suo violino e della sua chitarra e dal suo fare di
menestrello. A Camaldoli abbiamo avuto il piacere di ascoltare anche le
eccellenti chitarre di strumentisti di primo piano come Andrea Braido e
Corrado Sfogli
(fondatore e leader della “Nuova Compagnia di Canto
Popolare”): un concerto che ha regalato a tutti, giovani e meno giovani,
indimenticabili armonie ed atmosfere. “Nulla vi verrà risparmiato” come ha detto
lui stesso all’inizio del concerto, “è una cosa che mi è successa raramente di
suonare in un luogo così suggestivo, e questo darà sicuramente dei risultati “.

” Camminando camminando c’è sempre un passo oltre il quale la strada
diventa dirupo e un punto oltre il quale la caduta diventa volo. A volte c’è
musica e altre volte ci sono parole ma ogni volta, soprattutto, una piccola
malinconia che spinge qualcuno a diventare giullare, per esorcizzarla o per
raccontarla. E, come giusto che sia, la sola certezza di non avere certezze
alcuna e che il viaggio, in ogni caso, è migliore di molti orizzonti. Camminando
camminando lui, come tutti, non sapeva dove andare ed io, come tutti, non sapevo
dove andare. E’ bello pensare che insieme si può fare un pezzo di strada verso
non sappiamo dove “.

Giorgio Faletti e Angelo
Branduardi

Fonte:
Fondazionebaracchi.it

La locandina hspace=0
src="http://www.fondazionebaracchi.it/1997/stagioni-della-vita/scheda-bra01.jpg"
align=baseline border=0>
hspace=0
src="http://www.fondazionebaracchi.it/1997/stagioni-della-vita/scheda-bra02.jpg"
align=baseline border=0>