Questo sito contribuisce alla audience di

La favola di "Pippi" la prima gatta-sindaco

Pippi è infatti anche la mascotte dell' operazione "Micio d'ufficio" lanciata da Aidaa. Pippi è una gattina dolcissima che come tante altre era stata abbandonata per strada e ritrovata da un volontario che la portò al gattile di Vigevano, una storia a lieto fine..

Apprendiamo da laprovinciadicomo.it una notizia a lieto fine, protagonista la dolce e giocherellona gatta “Pippi” .Anche i gatti possono essere affettuosi e stupire il padrone come i cani.. belli, intelligenti e furbi, con passo felpato si accoccolano sulle ginocchia del padrone e se lo arruffianano con mille fusa… la gattina “pippi” è arrivata fino agli uffici del sindaco..

In un piccolo comune d’ Italia a Gravellona Lomellina, in provincia di Pavia, c’è una “gatta -sindaco”, Pippi, una micia abbandonata adottata dal Comune che ora vive, amata e coccolata, tra le scrivanie di primo cittadino, assessori, impiegati.

Una storia che sembra una favola, ma soprattutto un esempio da seguire. Pippi è infatti anche la mascotte dell’operazione “Micio d’ufficio” lanciata da Aidaa. Pippi è una gattina dolcissima che come tante altre era stata abbandonata per strada e ritrovata da un volontario che la portò ancora batuffolo al gattile di Vigevano, dove è stata curata da Adriano e Liliana, i responsabili, e dai volontari del rifugio del micio.
Dopo alcuni mesi Pippi viene affidata, nel 2009, a Massimo un amante dei gatti impiegato del municipio di Gravellona Lomellina, un paese in provincia di Pavia. Massimo iniziò nelle ore di lavoro a portarla in ufficio. Grazie anche al suo carattere dolcissimo e giocherellone, Pippi ben presto è diventata la mascotte del municipio, così i dipendenti decidono di “adottare” Pippi, che di fatto è la prima “gatta sindaco” d’Italia.
Pippi infatti vive regolarmente negli uffici del municipio di Gravellona, dove su ogni scrivania degli impiegati ma anche su quelle di sindaco e di assessori è stata costruita una cuccia dove Pippi può riposare e lasciarsi coccolare. Aidaa a settembre ha lanciato l`operazione “Micio d`Ufficio” che ha portato decine di uffici pubblici e privati ad adottare, prevalentemente a distanza, oltre 1450 gatti che sono ospitati nei gattili e nei rifugi di tutta Italia. Pippi è la mascotte di questa iniziativa nazionale.
“La storia di Pippi è una storia di una gatta dolce e che ha avuto un lieto fine - sottolinea Lorenzo Croce presidente nazionale di Aidaa - ma sono almeno 200mila i gatti che attualmente nei gattili italiani aspettano di essere adottati e tra loro moltissimi cuccioli nati nei mesi scorsi”.