Questo sito contribuisce alla audience di

Zetman

Il lato oscuro di Katsura

A cura della CF Team

Articolo di:
Mangaman

 

Masakazu
Katsura. Un nome conosciuto dai 
manga fan di tutto il mondo. Un nome che in Italia è indissolubilmente
legato a due serie famosissime e che hanno costituito un cardine fondamentale
nella diffusione dei manga nel nostro Paese; chi non ricorda la dolce Ai,
VideoGirl con una vita breve quanto intensa, paladina dell’amore che vince
contro tutto? E come scordare anche le vicende di Seto, Yori, Teratani e gli
altri allegri e simpatici compagni che rendevano vive le pagine di
I’’S?

Masakazu
Katsura è per tutti il re incontrastato delle commedie romantiche a sfondo
scolastico, con qualche pizzico di vouyerismo e fantascienza qua e là a rendere
più frizzante un filone tra i sfruttati nei fumetti made in
Japan.

Ecco
che, con questa idea in testa, il lettore italiano che prendesse tra le mani un
volumetto di Zetman e lo cominciasse a sfogliare rimarrebbe quantomeno
spiazzato: sangue, violenza gratuita e un’ambientazione a tratti tetra e
inquietante; se non fosse per lo stile grafico inconfondibile si faticherebbe a
riconoscere in Masakazu Katsura l’autore di questa serie.

 

La
storia è ambientata in un ipotetico futuro molto prossimo in cui la violenza e
il menefreghismo tra le gente sembrano aver raggiunto dei livelli molto elevati;
ognuno bada solo a sè stesso, la gente viene aggredita e derubata per strada con
facilità e dal prossimo così come dalle autorità sembra che il malcapitato non
possa ottenere un minimo di aiuto.

In
questa situazione, il lettore fa la conoscenza di un ragazzino che dimostra una
forza e delle capacità di combattimento fuori dal comune che offre il suo aiuto
a chiunque in cambio di 10000 yen. Il ragazzino in questione, che vive insieme a
dei barboni sotto la tutela di quello che sembrerebbe essere suo nonno, è il
fulcro della vicenda: oltre a delle capacità fuori dal comune presenta una
misteriosa escrescenza circolare sul dorso di una mano ed è l’obiettivo della
ricerca di una organizzazione segreta non meglio identificata; punto di
collegamento del ragazzo e dell’organizzazione in questione sembrerebbe essere
il Progetto Z.E.T. misteriosa e ardita sperimentazione genetica che mira a
creare un essere umano da “zero”, cioè non per clonazione nè attraverso tecniche
di fecondazione assistita…

 

href="http://guide.supereva.com/anime_e_manga/interventi/2006/01/240886.shtml">Pagina
successiva