Questo sito contribuisce alla audience di

Movimento Psichedelico

La nascita e i guru della psichedelia, sposata appieno come filosofia dal movimento hippie

E’ negli anni ‘70 che nasce e si diffonde il movimento psichedelico che enfatizza l’uso di LSD come strumento di aggregazione giovanile, estendendo a molti la possibilità di sperimentare livellli non ordinari di coscienza…

 l’LSD o altresì acido lisergico, è presente in  un fungo che attacca i cereali (in particolare la Segale Cornuta) ma fu sintetizzato nel 1938 dal Dott. Albert Hoffman, che ne fu il primo consumatore e sperimentatore (come attestato nei suoi libri, fra cui segnaliamo Viaggi Acidi e LSD: il mio bambino difficile).

Sono gli hippie , i capelloni ad esserne i primi consumatori, con la filosofia  di allontanarsi da una società contradditoria e violenta( guerra in vietnam, pericolo guerra atomica) e riprendere il contatto col proprio corpo, usando anche delle sostanze esterne per intensificare delle sensazioni percettive…da qui l’uso del cartoncino …l’uso dell’LSD!

Che il movimento psichedelico abbia trovato acchitto nel movimento hippie è sicuro, ma pensiamo che il suo padre spirituale sia il Dott Timothy Leary, padre e guru della cultura psichedelica che definisce la scienza neurologica propriamente come il “controllo del proprio sistema nervoso da parte di ognuno” pensando che ognuno debba rimpossessarsi del proprio corpo e aprirsi verso le ricchezze che abitano non in territori trascendenti ma negli organismi umani!!!Per far questo, cominciò a sperimentare l’uso dell’LSD, come mezzo di ampliamento della coscienza.

Era la fine degli anni 60 e da li e sopratutto nel decennio successivo, grazie sopratutto al movimento hippie, la cultura psichedelica si diffonderà, nell’arte, nella musica, nella letteratura beat…cantanti come jerry garcia e i  suoi “San francisco greatful deadAbbie Hoffman e tanti altri ne sono degni rappresentanti

Commenti dei lettori

(Inserisci un commento - Nascondi commenti anonimi)
  • Carola

    01 Nov 2008 - 10:44 - #1
    0 punti
    Up Down

    A proposito dell’argomento “psichedelia-hippies” ecc, che a me interessa molto, (essendo nata dopo ma adorandone il mood) volevo segnalare l’uscita di un libro ben fatto “Rivoluzione Psichedelica” di Mario Arturo Iannaccone (Sugarco Edizioni), che spiega molto bene il clima di quegli anni.

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti