Questo sito contribuisce alla audience di

Problemi di ieri, oggi e domani(?)

Gli anni '70, l'eroina, i problemi di allora, i problemi di oggi in una societàc, he si è evoluta ma solo nei televisori, computer e Hi-fi

Siamo sempre negli anni ‘70, il mito di david bowie, la musica psichedelica, i deep purple i teen years after,i led zeppelin , ma nel sottofondo della cultura metropolitana di Berlino si agita una massa di giovani ragazzi senza nome ma con un unico denominatore: la droga.. e la droga non è solo l’ LSD, la droga dell’ampliamento della coscienza , dei giovani scrittori che volevano trovare ispirazioni metafisiche e metacognitive, ma la droga dell’annullamento della coscienza e dell’essere: l’eroina!

Gli anni ‘70 sono anche questo; le diverse concezioni della droga, del drogarsi, del farsi; il farsi come scelta filosofico-ontoesploratirice da una parte e il farsi per cancellarsi e cancellare i pensieri e il proprio essere, dall’altra. E quest’ultima è la storia di Christiane F e i ragazzi dello zoo di berlino e di tanti altri Christiane F., meno famosi .E’ la storia, quindi, di tanti ragazzi ai bordi della società , nelle contraddizioni insite nel capitalismo. fra una ricchezza ostentata dell’occidentale welfare e una massa di miserabili che, per quanto creatori e fautori della ricchezza suddetta, con il loro lavoro, ne sono ai margini e vittime della stessa. E in questa società erano in molti a finire sotto gli utopici luccichii dell’eroina, la droga per antonomasia. Come tanti , erano giudicati criminali, arrestati , condannati, ma come tanti anche ” Christiane non aveva fatto niente a nessuno: lei aveva distrutto solo se stessa”. Incapaci di distrugere la società che odiavano, distruggevano se stessi…era + facile! Forse, qualcuno avrebbe potuto condannare la loro imcapacità di combattere e modificare ciò che non andava bene, ma questa è la storia di tanti ragazzini e di un’infanzia che è sempre debole se e quando èabbandonata a se stessa.

E allora, mi sembrava giusto ricordare ciò che accadeva , ma che accade anche oggi in tante città e in particolare in quei sobborghi lontani dal centro, ai margini della ricchezza…nelle fogne di bucarest adesso e di come gli anni settanta e la società di allora, i probelmi di allora non sono, solo di allora, ma anche di ora e per questo è importante non dimenticare i ragazzi delle fogne di bucarest senza storia e senza nome così come tutti quelli che vivono da sempre ai margini di uno sviluppo, che di certo non è equo, e di solidale ha solo il tanfo di tanti spot governativi!

Le categorie della guida

Ultimi interventi

Vedi tutti