Questo sito contribuisce alla audience di

I Greci e il tempo libero

I Greci nel tempo libero si dedicavano essenzialmente a due attività principali: il teatro e le gare sportive. Bisogna sottolineare che in particolare il teatro non rappresentava soltanto la fruizione di[...]

Il teatro greco

I Greci nel tempo libero si dedicavano essenzialmente a due attività principali: il teatro e le gare sportive. Bisogna sottolineare che in particolare il teatro non rappresentava soltanto la fruizione di uno spettacolo come possiamo intendere oggi, ma si configurava come un momento fondamentale a livello collettivo legato anche a profonde concezioni religiose.

L’origine delle forme teatrali può essere rintracciata in un contesto tipicamente agricolo, nell’ambito del quale si svolgevano delle semplici e rudimentali feste, che avevano lo scopo di rendere propizi gli dei e le forze della natura. Le feste si svolgevano all’insegna della danza, del canto e dello scambio di battute divertenti, che rappresentano i prodromi del teatro vero e proprio.

Quest’ultimo si componeva di due generi: la tragedia e la commedia. Le prime trattavano un contenuto e degli apestti più impegnativi, essendo anche un’occasione di riflessione sociale e religiosa. Le seconde invece facevano ricadere la loro vena ironica e mordace soprattutto su situazioni e personaggi politici del tempo.

Le gare sportive rappresentavano anch’esse un’occasione molto importante e possono essere viste come degli spettacoli a cui tutti assistevano con grande interesse. In genere si tendeva anche ad interrompere eventuali conflitti in corso proprio in occasione delle gare. I giochi sportivi più famosi erano quelli di Olimpia, erano dedicati a Zeus e si svolgevano per sette giorni, concludendosi con la premiazione degli atleti.

Le categorie della guida