Questo sito contribuisce alla audience di

Il carattere sociale della fuitina

In Sicilia è diffusa una tradizione che affonda le sue radici nel passato e sembra non trovare più molti riscontri nel presente. Si tratta della fuga d’amore o “fuitina”, che consiste nel fatto[...]

Il carretto siciliano

In Sicilia è diffusa una tradizione che affonda le sue radici nel passato e sembra non trovare più molti riscontri nel presente. Si tratta della fuga d’amore o “fuitina”, che consiste nel fatto che due giovani innamorati, che non sono liberi di amarsi a causa di diffidenze o contrasti fra le famiglie, decidono ad un certo punto di scappare di casa e di andare vivere insieme.

Una volta che il fatto è compiuto non si può tornare indietro. Entrano infatti in gioco questioni legate principalmente all’onore della donna, che non può più rientrare nella famiglia d’origine, una volta che ha perso il suo stato di purezza originario.

La fuitina sembrerebbe trovare spiegazione non tanto nel carattere romantico che in genere viene attribuito all’azione, ma in ragioni prettamente sociali che affondano le ragioni in meccanismi di gestione dei rapporti umani all’interno di un gruppo. La fuga d’amore è un modo per dirimere conflitti sociali attraverso la messa in atto di un evento che interrompe il corso consueto degli rapporti contrastanti tra due famiglie.

Per questo nel suo carattere intrinseco la fuitina è un evento”straordinario”, che esula dal consueto e si oppone ad esso. Ma fa anche di più: riesce a rivedere il consueto e a modificarlo, applicando ad esso un altro corso, che differisce da quello seguito fino a quel momento. Con la fuitina anche le famiglie rivedranno i loro schemi di interazione, apportando ad essi sostanziali cambiamenti.

Le categorie della guida