Questo sito contribuisce alla audience di

Cibo e ricchezza

Il rapporto con il denaro e la ricchezza in generale è soggetto a vicende alterne che da sempre hanno fatto in modo che gli uomini avessero consapevolezza diretta di quello che possiamo definire il[...]

denaro

Il rapporto con il denaro e la ricchezza in generale è soggetto a vicende alterne che da sempre hanno fatto in modo che gli uomini avessero consapevolezza diretta di quello che possiamo definire il caso. In realtà gli uomini hanno anche sempre pensato che la fortuna allo stato puro non avesse molto potere, visto che in ogni caso potevano intervenire su di essa attraverso specifici atti che sono in grado di garantire un rivolgimento della sorte a proprio vantaggio. Il tutto vale anche a proposito della ricchezza, che può essere favorita per mezzo di particolari rituali.

Di questi ultimi è possibile riscontrarne una grande quantità, fra i quali molti sono legati anche a particolar occasioni, come per esempio le festività. Esistono infatti dei cibi che vanno consumati in determinati periodi dell’anno per assicurarsi il denaro. E’ come se esistesse una sorta di correlazione significativa tra cibo e ricchezza, che probabilmente poggia sull’idea comune dell’avere e del possesso. Il cibo nutre il corpo, la ricchezza alimenta le nostre possibilità di azione.

Fra i cibi da mangiare in specifiche occasioni vanno ricordati il papavero la sera di Natale o le carote a Capodanno o la pappa di miglio con sanguinaccio il martedì grasso. In tutti questi particolari momenti di passaggio temporale la fortuna può essere soggetta a maggiore influenza da parte dell’azione umana e garantire l’accaparrarsi della ricchezza.

Le categorie della guida