Questo sito contribuisce alla audience di

Scongiuro siciliano per non essere morsi dai cani

Curioso il seguente scongiuro che si colloca nella tradizione popolare siciliana e che veniva recitato per evitare di essere morsi dai cani. Un rimedio contro la paura, basato sulla fiducia[...]

cani

Curioso il seguente scongiuro che si colloca nella tradizione popolare siciliana e che veniva recitato per evitare di essere morsi dai cani. Un rimedio contro la paura, basato sulla fiducia nell’efficacia della parola umana composta e recitata in un certo modo. Anche in questo caso, come accade in altre preghiere dello stesso genere, le figure della religione ufficiale hanno il compito di occuparsi delle questioni che riguardano la quotidianità.

Santu Vitu, santu Vitu,
iu tri voti ca vi lu dicu,
vi lu dicu pi ssi cani,
ca mi vonnu muzzicari.
Attaccatici lu mussu
cu ‘n fazzulettu russu;
attaccatici lu ciancu
cu ‘n fazzulettu jancu.

La versione in italiano:

San Vito, San Vito
ve lo dico per tre volte,
ve lo dico per questi cani,
che mi vogliono mordere.
Legate loro la bocca
con un fazzoletto rosso;
legate loro il fianco
con un fazzoletto bianco.

Le categorie della guida