Questo sito contribuisce alla audience di

Il rapimento della sposa a Riscone

Caratteristica è l’usanza matrimoniale che viene messa in atto a Riscone in Val Pusteria. Si tratta di ciò che possiamo definire il rapimento della sposa. Nel corso del banchetto nuziale gli amici[...]

sposa

Caratteristica è l’usanza matrimoniale che viene messa in atto a Riscone in Val Pusteria. Si tratta di ciò che possiamo definire il rapimento della sposa. Nel corso del banchetto nuziale gli amici provvedono a mettere in scena un finto rapimento. La sposa segue gli uomini in un giro per bar e locande, nei quali si festeggia con vino e champagne, con canti e balli. A questa messa in scena partecipa anche il testimone di nozze, che ha il compito di pagare tutte le consumazioni effettuate e allo stesso tempo di fare in modo che il tutto finisca il più presto possibile.

L’origine di questa tradizione si fa risalire al Medioevo, quando il rapimento della sposa veniva eseguito in maniera reale e non simbolica. In questo caso tutto veniva compiuto dai feudatari, che rapivano la sposa durante il banchetto nuziale per usufruire del diritto alla prima notte del matrimonio. In questo caso il testimone veniva designato come colui che doveva difendere la donna. Egli infatti aveva il compito di inseguire i rapitori e di riprendere la sposa. Tuttavia doveva pagare anche un riscatto al feudatario che l’aveva rapita per risarcirlo di un diritto mancato.

Le categorie della guida