Questo sito contribuisce alla audience di

I sogni e l'interpretazione nel mondo classico

Nel mondo classico il sogno era considerato un modo per entrare in contatto con il mondo extrasensibile. Si credeva infatti che durante il sonno l’anima avesse la possibilità di liberarsi dal corpo e[...]

donna che sogna

Nel mondo classico il sogno era considerato un modo per entrare in contatto con il mondo extrasensibile. Si credeva infatti che durante il sonno l’anima avesse la possibilità di liberarsi dal corpo e in questo modo potesse mettersi in contatto con degli esseri superiori. Per questo motivo i sogni venivano spesso utilizzati per conoscere il futuro. A questo scopo era importante che si riuscisse a distinguere i sogni veri da quelli falsi e che i primi venissero interpretati correttamente. Colui che si cimentava nell’interpretazione di un sogno poteva utilizzare la sua esperienza personale o le conoscenze specialistiche, inoltre doveva conoscere anche le vicende personali della persona che aveva fatto il sogno.

Gli interpreti erano particolarmente richiesti. Il vero interprete doveva compiere un periodo di apprendistato, ma era importante anche che avesse delle doti divinatorie per costituzione naturale. La medicina si serviva dei sogni per elaborare diagnosi e mettere in atto adeguate terapie. Gli stessi politici e i sovrani non disdegnavano di affidarsi ad un interprete dei sogni, prima di prendere una decisione importante.

Le categorie della guida