Questo sito contribuisce alla audience di

Il Kalevala e il mulino magico

Le popolazioni che abitavano nella regione del Baltico nel corso del primo millennio d. C. misero a punto una tradizioni molto ricca che si è espressa in una forma di poesia epica e lirica orale. Si[...]

mulino a vento

Le popolazioni che abitavano nella regione del Baltico nel corso del primo millennio d. C. misero a punto una tradizioni molto ricca che si è espressa in una forma di poesia epica e lirica orale. Si trattava di veri e propri poemi che si basavano sui miti, che venivano recitati fino al XIX secolo, quando confluirono nel Kalevala, che può essere considerato uno dei più grandi e dei più importanti poemi epico - mitologici della tradizione finlandese. Molto interessante è la storia che racconta una parte di questo poema. Si tratta del racconto che ha come protagonista la maga Louhi che propone a Vainamoinen sua figlia in cambio della costruzione di un mulino dalle proprietà magiche in grado di fornirle tutto il grano, il sale e il denaro che lei desiderasse. Dopo avere costruito il mulino e aver sposato la fanciulla, quest’ultima muore tragicamente e Vainamoinen decide di portarsi via il mulino. Ma Louhi lo affronta e nello scontro il mulino magico finisce in mare. Mentre le altre parti vengono distrutte, quella che produceva il sale rimase funzionante. Tutto ciò spiega come mai il mare è salato.


Le categorie della guida