Questo sito contribuisce alla audience di

La decapitazione rituale

In varie religioni primitive veniva praticata la decapitazione in modo rituale. Questa pratica era in sostanza legata ad una credenza ben precisa, secondo la quale la testa è la sede dello spirito[...]

duello

In varie religioni primitive veniva praticata la decapitazione in modo rituale. Questa pratica era in sostanza legata ad una credenza ben precisa, secondo la quale la testa è la sede dello spirito dell’uomo. Questa credenza presuppone che la testa debba essere conservata, nel caso si tratti di un familiare o che debba essere distrutta, nel caso si tratti di un nemico. I Celti per esempio erano soliti tagliare la testa dei nemici che sconfiggevano nei duelli, perché secondo le loro credenza, una volta colpite le strutture del cervello, non è più possibile la guarigione e la risurrezione.

Si trattava dunque di una pratica piuttosto truce volta all’annientamento completo dei nemici, che trova le sue ragioni in credenze soprannaturali. Il corpo, dal punto di vista culturale, non è mai un elemento neutro, ma assume valenze specifiche a seconda delle parti che lo compongono, in modo che esse diventino anche oggetto di credenze specifiche e molto interessanti.


Le categorie della guida