Questo sito contribuisce alla audience di

Il sicomoro e le certezze delle anime

Il sicomoro in Egitto rappresentava un punto di riferimento per le anime dei morti, che sceglievano di posarsi sui suoi rami ed avere così la certezza garantita dai rituali funebri.

sicomoro

Il sicomoro, specialmente in Egitto, godeva di un ruolo davvero molto particolare, che lo rendeva un albero carico di vari significati simbolici. A suscitare l’interesse nei confronti di questa pianta era soprattutto il suo legame con le anime dei morti. Si credeva infatti che le anime dei defunti andavano a posarsi proprio sui rami di questo albero. È per questo che i rami del sicomoro, come l’ombra che esso è in grado di determinare, assumono un significato simbolico del tutto pregnante. Questi elementi infatti vengono intesi come la rappresentazione della sicurezza e della protezione di cui godono le anime dei morti nell’al di là in seguito alla celebrazione dei riti funebri da parte dei vivi.

Quest’ultimo concetto tra l’altro permette di riflettere su un altro prodotto culturale molto importante: i riti funebri. Essi si configurano come dei mezzi che possono riuscire a dare la garanzie di certezza che le anime non hanno. È come se gli uomini credessero che le anime compiano il loro percorso nell’oltretomba, mantenendo un legame molto stretto con il mondo dei vivi. Le cerimonie funebri e il sicomoro costituiscono i punti di riferimento nel mondo terreno per quelle anime che hanno ancora bisogno di una continuità fra la vita e la morte.


Le categorie della guida