Questo sito contribuisce alla audience di

Indovinelli popolari: la lettera

Gli indovinelli prendono in considerazione anche la riflessione sulla comunicazione tra gli uomini: la lettera diventa oggetto di una metafora popolare del corpo umano, per sviare dalla soluzione.

lettera

La tradizione che si esprime attraverso gli indovinelli popolari prende in considerazione diversi temi. Fra questi vi è anche quello della comunicazione epistolare. L’indovinello che segue ha come soluzione la lettera e intende fornire una specifica riflessione sulle caratteristiche di questo genere di comunicazione. In particolare si riflette sul fatto che la lettera è portatrice di un messaggio e sul fatto che, in quanto oggetto di comunicazione, compie un percorso che giunge fino al destinatario.

Ma l’aspetto fondamentale dell’indovinello consiste nel fatto che esso, secondo una tendenza tipica di questo genere di espressione, mette in rapporto le caratteristiche peculiari dell’epistola con il corpo umano. La bocca e i piedi diventano strumenti per mettere in atto funzioni, le quali, in modo metaforico, possono essere attribuite anche alla lettera. Attraverso la bocca la lettera parla (è portatrice di un messaggio), per mezzo dei piedi cammina (compie il percorso fino al destinatario).

Lo scopo di questa metafora rientra perfettamente nelle caratteristiche principali di questo tipo di linguaggio popolare. L’obiettivo principale è sempre quello di sviare l’ascoltatore, in modo che questi non possa giungere facilmente alla soluzione dell’indovinello.

Unn’havi vucca e parra
unn’havi peri e camina.

La versione in italiano dell’indovinello popolare è la seguente:

non ha bocca e parla,
non ha piedi e cammina.

Le categorie della guida