Questo sito contribuisce alla audience di

La festa del Muzzuni: ipotesi interpretative e comparatico

La festa del Muzzuni ad Alcara li Fusi è dedicata a San Giovanni ed ha origini precristiane. Sul nome della festa esistono due interpretazioni. L'evento è anche occasione per stringere legami di comparatico.

tamburelli

La festa del Muzzuni ad Alcara li Fusi in provincia di Messina affonda le sue radici in epoca precristiana. L’occasione festiva è dedicata a San Giovanni ed è chiamata del Muzzuni, perché si intende fare riferimento a degli elementi specifici, che fanno comprendere più a fondo il significato della festa stessa. A tal proposito bisogna distinguere fra due interpretazioni diverse. Secondo alcuni il Muzzuni alluderebbe al capo mozzato di San Giovanni Battista. Secondo altri invece ci sarebbe un riferimento diretto al nome antico con cui veniva denominata la brocca che la sera della vigilia si era soliti deporre sugli altari che vengono realizzati nei vari quartieri.

Il rito vero e proprio inizia all’approssimarsi della sera. Una donna inizia suonare il tamburello e via via si aggiungono i canti, i saluti, gli abbracci e i gesti di augurio messi in atto dagli altri membri della comunità. Caratteristica è l’usanza di approfittare di questa festa per stringere legami di comparatico, che vengono messi a punto unendo i mignoli della mano destra e recitando specifiche formule che insistono sulla durata nel tempo del legame instaurato.


Le categorie della guida