Questo sito contribuisce alla audience di

Destino avverso e oggetti superstiziosi: una formula popolare

Nella tradizione popolare è possibile rintracciare diversi rimedi contro la sorte avversa o contro il male provocato dagli altri. Una formula siciliana ne fa abilmente un elenco.

coccinella

La formula popolare siciliana che segue è molto particolare, visto che la si potrebbe definire un vero e proprio concentrato di rimedi contro la sfortuna o il male che gli altri possono compiere nei confronti di qualcuno. A livello popolare infatti spesso si riscontra la credenza che alcune persone sono dotate della capacità di danneggiare gli altri grazie ai poteri e alla tecniche che sanno mettere in atto.

Una concezione che si basa essenzialmente sulla superstizione, volta a spiegare alle coscienze le cause delle disgrazie in cui si incorre. Una sorta di giustificazione nei confronti di un caso che non si percepisce come tale all’interno di un modo di concepire la realtà vista come insieme ordinato di eventi.

La seguente formula popolare passa in rassegna un elenco di oggetti deputati ad influenzare positivamente la sorte: corna, aglio, ferro di cavallo e molti altri elementi, ai quali la tradizione si affida per contrastare il destino avverso.

Corna curnicchia,
l’agghiu a tri spicchia,
lu gnuri ‘ntra lu cocchiu
‘n firettu dintra l’occhiu,
‘na cuda di firuni,
‘na zampa di liuni,
‘na ‘rasta di zammara,
‘n manicu di quartara,
‘n curnicchiu di curaddu,
lu ferru di ‘n cavaddu,
chiantata cu li spinguli la cucca,
e lu scunciuru sempri ‘ntra la vucca.

Le categorie della guida