Questo sito contribuisce alla audience di

La rugiada come principio generatore

Esiste un collegamento simbolico significativo tra rugiada e fecondità, intesa come principio generatore. Una valenza riscontrabile in numerosi contesti e sistemi mitologici.

rugiada

La rugiada in molti contesti culturali presenta un intrinseco collegamento con il concetto di fecondità. Così è per esempio presso i Greci in riferimento a due divinità, le cui vicende mitologiche contengono diversi riferimenti alla rugiada.

Si tratta di Dioniso, vera e propria rappresentazione della rugiada che scende dal cielo e di Afrodite messa in relazione al mare e alla rugiada. Tra l’altro Afrodite è anche divinità che presenzia all’amore, stabilendo in questo modo una ricca trama di correlazioni tra rugiada, amore e fecondità.

La rugiada acquista un valore particolare anche nell’ambito dei riti magici, in quanto viene considerata come l’elemento capace di risolvere l’opposizione tra acque celesti che stanno in alto e acque terrestri che risiedono in basso.

È come se la rugiada portasse in sé una concentrazione di forze generatrici. Non a caso infatti per esempio per i Fon del Dahomey la rugiada è “Acqua Madre”, instaurando una corrispondenza significativa fra principio materno generatore di vita e acqua di rugiada.

A confermare il legame simbolico tra rugiada e fecondità è la mitologia dei Bambara, secondo la quale è proprio sotto forma di rugiada che sono apparse le acque primordiali. Sempre sulla stessa linea gli Indiani dell’America del Nord raccontano che la Grande Aquila della Rugiada è in grado di dare nuovo impulso vitale alla terra, che è diventata sterile in seguito all’azione degli spiriti cattivi.

Le categorie della guida