Questo sito contribuisce alla audience di

Argomenti correlati

prossimi 10 »
  • Leggende sull'origine del panettone

    Sull'origine del panettone ci sono due leggende eziologiche, che sono incentrate su un personaggio di nome Toni. Il dolce, nato per caso, ottenne presto un grande apprezzamento.

  • La cerva nella simbologia turca e mongola

    Nella simbologia turca e mongola la cerva entra in stretta correlazione simbolica con la Terra, principio originario di ogni cosa. Da qui le implicazioni con la nascita in varie credenze.

  • Una leggenda all'origine del comparatico di San Giovanni

    Secono una leggenda San Giovanni era inflessibile con i traditori degli amici. Da questo deriva l'usanza di stabilire legami di comparatico proprio nel giorno dedicato al Santo.

  • Le superstizioni sulla filatura e sulla tessitura

    Sono varie e interessanti le superstizioni legate al lavoro di filatura e tessitura soprattutto per ciò che riguarda il passato, quando divieti e prescrizioni volevano evitare il protrarsi a lungo del lavoro.

  • Sant'Agata e le tessitrici: una ricorrenza culturale

    Nella tradizione siciliana viene istituito un legame fra Sant'Agata e le tessitrici. Il tutto nasce da una leggenda eziologica, che è un rifacimento in chiave cristiana della ricorrenza culturale della storia di Penelope.

  • Il cipresso nei diversi contesti culturali

    Il cipresso ha acquistato diverse valenze simboliche in base al contesto culturale di riferimento. Ha rappresentato la fertilità, l'immortalità, il fuoco, fino a configurarsi poi, tramite i poeti classici, come albero dei defunti.

  • La Quintana di Foligno: uno spazio collettivo

    La Quintana di Foligno può essere vista a tutti gli effetti come un modo per rievocare un'occasione di ritrovo sociale del passato, che è frutto di un'espressione della collettività. La rievocazione del passato permette la ricerca delle origini culturali.

  • I Sumeri, il divino e la divinazione

    Secondo la mentalità sumerica il divino interveniva nelle vicende degli uomini, anche con segni e messaggi, i quali costituivano dei presagi che andavano opportunamente interpretati da specialisti.

  • Gli spettri nel folklore celtico e bretone

    In ogni contesto culturale gli spettri sono il ponte di comunicazione tra morti e vivi. In particolare quelli del folklore celtico e bretone colpiscono per le loro caratteristiche peculiari.

  • La renna come psicopompo nelle culture nordiche

    La renna, specialmente nelle culture nordiche, assume valori simbolici particolari e viene spesso intesa come animale in grado di condurre le anime dei morti nella dimensione dell'al di là.

Le categorie della guida