Questo sito contribuisce alla audience di

Contratto di lavoro part time.

Il contratto di lavoro a tempo parziale venne disciplinato dal decreto legislativo n. 61 del 2000 e modificato dal decreto legislativo n. 276 del 2003. Il lavoro a tempo parziale può essere di tipo[...]


Il contratto di lavoro a tempo parziale venne disciplinato dal decreto legislativo n. 61 del 2000 e modificato dal decreto legislativo n. 276 del 2003.

Il lavoro a tempo parziale può essere di tipo orizzontale, verticale o misto.

E’ necessaria la forma scritta ad probationem.

Nel contratto di lavoro a tempo parziale, è necessario indicare la durata e la collocazione temporale della prestazione lavorativa; infatti, se manca la durata, il rapporto viene trasformato in tempo pieno; se manca la collocazione, questa la stabilisce il giudice.

Nel part time vi è la possibilità di lavoro supplementare e straordinario.

Vi è inoltre la possibilità di clausole flessibili (che riguardano la variazione della collocazione temporale) e clausole elastiche (che riguardano la variazione della durata temporale); le clausole elastiche possono essere introdotte solo se previste dal Ccnl, e vi deve essere il consenso scritto del lavoratore, e un prevviso di almeno cinque giorni.

Come per il contratto a termine, anche per il contratto part time vigono i principi di non discriminazione e di proporzionalità degli istituti contrattuali.

E’ necessaria la convalida da parte della Direzione provinciale del lavoro per la trasformazione di un contratto da full time a part time.